Home Cronaca Cronaca Imperia

INQUIETANTE RITROVAMENTO DI ARMI NASCOSTE DA PARTE DEI CARABINIERI A SAN BIAGIO DELLA CIMA

0
CONDIVIDI

Imperia.20giu.

Due giorni fa, in località Santa Croce, i Carabinieri della Stazione di Vallecrosia (IM) hanno rinvenuto alcune armi e dei detonatori. Il tutto era sotterrato in un aiuola, di proprietà comunale, che lambisce la strada e si trova di fronte alla Chiesa dell’Annunziata.
Alla scoperta i militari sono arrivati dopo che nella stessa mattina una telefonata anonima aveva indicato la presenza delle armi.
Sul posto i Carabinieri hanno individuato la zona segnalata e dopo aver scavato per circa 30 cm nell’aiuola hanno rinvenuto un sacco di plastica, del tipo usato per il concime, con all’interno:
· una pistola marca Unique, Mod.10, cal.6,35, di fabbricazione francese, senza matricola, smontata e non efficiente in quanto arrugginita, avvolta in un fazzoletto;
· una scatoletta di cartone contenente 12 detonatori a miccia nr. 8 per uso civile, in ottimo stato ed efficienti;
· una canna di un fucile risalente al secondo conflitto mondiale, parzialmente arrugginita;
Più in là hanno trovato, sempre sottoterra, un altro sacchetto di plastica con diverso munizionamento: nr. 20 proiettili da guerra per mitragliatrice risalenti al secondo conflitto mondiale, calibro 8 lebel.
Ulteriori ricerche sono state effettuate per tutta la giornata anche con l’ausilio di un’unità cinofila del Nucleo Carabinieri di Villanova d’Albenga (SV) e di un artificiere del Comando Provinciale Carabinieri di Genova, ma hanno avuto esito negativo.
Quanto rinvenuto sembrerebbe essere stato sotterrato da diversi mesi, ma mentre le armi e le munizioni risalgono come fabbricazione al periodo ricompreso tra i primi del ‘900 e la seconda guerra mondiale, i detonatori sono recenti. Si tratta di inneschi che vengono utilizzati solitamente nelle cave, quindi per uso civile, e servono per far detonare l’esplosivo, senza il quale sono quasi innocui. Vengono attivati con una miccia.
I detonatori sono stati messi in sicurezza e fatti brillare, mentre il resto delle armi e munizioni è stato sequestrato.
Le indagini sono in corso e sono finalizzate a verificare la provenienza del materiale, in particolare di detonatori, e del perché siano state occultate proprio in quella zona.

20130620-113408.jpg

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here