Home Cultura Cultura Genova

InMare Festival la nuova rassegna tra spettacolo scienza e ambiente

0
CONDIVIDI
Camogli

GENOVA. 19 GIU. Il Mare con il suo splendore le grandi storie che lo abitano, è il protagonista di InMare Festival, la nuova rassegna tra spettacolo, scienza e ambiente che da giovedì 22 giugno a lunedì 7 agosto tocca i luoghi più affascinanti e caratteristici di Camogli e del litorale.

Dalle splendide sale del Teatro Sociale di Camogli al Promontorio di Portofino, una kermesse inedita articolata in 27 eventi, rigorosamente legati al tema, propone un programma capace di declinare l’argomento in tutti i possibili linguaggi dell’arte, del gioco e della scienza, con itinerari a piedi o in barca, gare di nuoto in acque libere (il tradizionale Miglio Marino Trofeo Stella Maris di domenica 9 luglio, che come ogni anno porterà a Camogli centinaia di sportivi da tutta Italia), appuntamenti e performance sulla spiaggia, nel percorso da San Rocco a Punta Chiappa, nella piazza della Chiesa di San Nicolò, nella baia di San Fruttuoso, al porto e al Castello della Dragonara, ma anche nel Museo Marinaro e nella Biblioteca Civica che custodiscono la storia della “città dei mille bianchi velieri”.

La manifestazione si presenta in due sezioni complementari: InMare Day tra scienza e racconto, con la direzione artistica di Rosangela Bonsignorio, consulenti scientifici Giorgio Fanciulli e Alberto Diaspro, e InMare Teatro – Musica e Danza con la direzione artistica di Maria De Barbieri.


L’iniziativa è promossa da Comune di Camogli, Area Marina Protetta Portofino, Fondazione Teatro Sociale Camogli e FRAME srl. Numerosi e imperdibili gli appuntamenti con gli spettacoli, che fanno parte della stagione 2017 – 2018 e sono realizzati grazie al sostegno della Compagnia di San Paolo nell’ambito dell’edizione 2017 del bando Performing Arts.

Tra gli ospiti previsti, Giovanni Sabelli Fioretti e Giuseppe Esposito con un progetto targato Perypezye Urbane, sostenuto da Compagnia di San Paolo, Fondazione Carige e Mibact, che fonde danza contemporanea e tecnologia mobile per raccontare il dramma dei migranti’ (DanceMe-Migrations, giovedì 22 giugno al teatro sociale). Silvia Neonato condurrà l’happening Parole dal mare (venerdì 23 giugno), con Alessandro Bergallo e Vittorio Ristagno che, insieme agli allievi della scuola di Luca Bizzarri, nel percorso dal lungomare al teatro, reciteranno brani tratti dai grandi classici del mare proposti dagli scrittori ospiti dell’evento: Gianna Schelotto, Sara Rattaro, Bruno Morchio e Pietro Grossi. Divulgatori e scienziati di fama come Luca Mercalli e molti altri, saranno protagonisti di un’intera giornata dedicata alla scienza del mare (sabato 24 giugno) che si aprirà al mattino con una serie di laboratori dedicati ai giovanissimi e – in un crescendo di incontri, esperimenti, show cooking e letture – si chiuderà, dopo la presentazione della prestigiosa Bandiera Blu assegnata quest’anno a Camogli, portando letteralmente il mare in teatro, dove sarà possibile seguire in diretta virtuale l’immersione nel golfo di un sommozzatore collegato alloschermo del ridotto.

La grande epica del Mediterraneo sarà protagonista a partire da venerdì 30 giugno, con E qualcosa torna sempre dal mare, riflessioni sul complesso di Telemaco con Massimo Recalcati, per proseguire martedì 4 luglio nella rilettura ironica e moderna di Odissea A/R, lo spettacolo di Emma Dante che ha registrato il sold out in tutte le piazze toccate grazie al talento della geniale regista palermitana e all’energia dei 23 giovani interpreti, e lunedì 10 luglio con Tullio Solenghi in Penelope e Odisseo, un progetto di Sergio Maifredi.

In prima nazionale, giovedì 20 e venerdì 21 luglio, uno spettacolo site-specific itinerante per terra e mare: Il professore e la Sirena da Giuseppe Tomasi di Lampedusa, una coproduzione Italia e Finlandia, con artisti provenienti da tutta Europa, per la regia di Michele Losi. Ricco e appassionante anche il cartellone musicale. Dall’Argentina – nella storia della Liguria terra per eccellenza di partenze e ritorni – arriva al Teatro Sociale il tango dell’ Ensemble Hyperion Orquesta, con milongas notturne fra spiaggia e caruggi (venerdì 7 luglio), mentre il Teatro Carlo Felice di Genova presenterà L’onda del diavolo, naturalmente dedicato a Paganini (venerdì 14 luglio), e il concerto mozartiano Soave sia il Vento (martedì 1 agosto).

Uno spazio particolare sarà dato al grande Jazz, arrivato a Genova ‘via mare’ fin dai primi anni ’20 del secolo scorso, con la partecipazione di musicisti di fama internazionale come Mia Nkem Favour (giovedì 3 agosto) e l’Inside Jazz Quartet (lunedì 7 agosto).

Antiche imbarcazioni pavesate e una moltitudine di lumi galleggianti saranno la magica scenografia allestita per la grande Festa della Stella Maris (domenica 6 agosto), la straordinaria processione marina dedicata alla Madonna dai pescatori di Camogli, che da 600 anni anima la spiaggia e il golfo nella prima domenica di agosto.

A completare il programma, incontri organizzati con l’Associazione MareVivo in collaborazione con Area Marina di Portofino e Acquario di Genova (Il Mare e i suoi cuccioli, sabato 8 luglio) e con la Società Capitani e Macchinisti Navali (Tra mare e stelle, sabato 15 luglio).

f.c.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here