Home Consumatori Consumatori Savona

Incidente tir A10, Codacons: “Non avrebbe dovuto circolare” 

15
CONDIVIDI
Incidente tir A10, Codacons: “Non avrebbe dovuto circolare” 

SAVONA. 26 MAR. Il tir protagonista dell’incidente avvenuto oggi sulla A10 non avrebbe dovuto circolare. Lo afferma il Codacons, che punta il dito sulle deroghe ai divieti di circolazione ai mezzi pesanti concesse in Italia.

“Si apprende che il camion che ha causato l’incidente in autostrada trasportava pesce surgelato e fresco, prodotti che potevano ben conservarsi grazie ai sistemi refrigeranti montati sui tir – spiega il presidente Carlo Rienzi – Vogliamo capire chi ha concesso al mezzo l’autorizzazione a circolare e sulla base di quali requisiti, non ravvedendosi né l’urgenza di un tale provvedimento, né la possibilità di deterioramento della merce trasportata. Per tale motivo presenteremo domani una istanza alla Procura di Savona, chiedendo di indagare la Prefettura e i funzionari che hanno rilasciato il permesso di circolare in deroga ai divieti, e lo stesso Ministero dei Trasporti che prevede eccessiva elasticità nel consentire la circolazione dei mezzi pesanti anche nei giorni festivi e di divieto. Proprio su tale aspetto si pronuncerà a breve il Tar su ricorso promosso dalla nostra associazione” – conclude il presidente Codacons.

15 COMMENTI

  1. Il traffico di camion deve essere limitato. Purtroppo l’Italia paga scelte strategiche del passato che hanno privilegiato il trasporto su gomma a scapito del treno. Questi bestioni se procedono alle velocità loro consentite di fatto riducono l’autostrada di almeno una corsia (quando non si sorpassano che allora ne perdi due), se procedono veloci sono delle bombe viaggianti. Poi vedo maree di TIR con targhe straniere, preferibilmente della ex Europa est; sono sottoposti a controlli, fanno i turni di guida, qualcuno controlla il crono tachigrafo? Chiedo a chi é informato, delucidazioni.

    • Certo che fanno i turni di guida ma mi spiegate voi a cosa servono se non a complicare un lavoro gia difficile ;perche io non riesco a capire una cosa in base alle norme a 2 autisti sullo stesso camion sono concesse 9 ore di guoda a testa interrotte da una pausa di 45 minuti su un periodo totale di 30 ore dalla partenza del mezzo quindi a mio parere la stanchezza si fa sentire mettiamo caso che il conducente sia 1 e prendiamo un trasporto frutta e verdura partenza ore 22.00 interruzzione per pausa alle 02.30 sosta di 45 min e partenza alle 3.15 fermata alle 7.45 per cominciare la sosta di 11 ore, ora mattiamo il caso che sia il mese di Agosto chi ha fatto questa legge mi deve spiegare come una persona possa riposare di giorno e sotto il sole dentro ad un mezzo in un autogrill con moltissimi rumori macchine camion ecc.ecc
      Alle 18.45 il nostro autista dopo 11 ore ore di pausa e lascio a voi pensare come potrà essere riposato e pronto a partire per affrontare un altra notte sveglio quindi partenza 18.45 sosta 23.15 pausa di 45 min. Di nuovo partenza alle 00.00 e fermata alle 04.30 e partenza di altre 11 ore di sosta quindi seconda notte sveglio
      Non mi sembra che questa legge sia stata sviluppata per la sicurezza. La notte a mio parere è fatta per dormire quindi sarebbe molto meglio limitare i mezzi pesanti di notte fare come Austria e Svizzera stop ai mezzi pesanti dalle 22.00 alle 05.00
      Questo è il mio pensiero .

    • Era meglio quando non guardavamo ne ore di guida ne impegno ma ci fermavano quando avevamo fame o sonno. Oggi devi guardare più il tachigrafo che la strada

  2. Dice un autorevole studio che tra 15 anni il 40% degli odierni posti di lavoro sarà preso dai robot, pare che tra i primi a perderlo ci saranno i camionisti, soppiantati dalla guida automatica: a occhio, tra 15 anni l’autostrada SV-GE non sarà in condizioni tanto migliori delle attuali, speriamo che Microsoft, Google o chi altro progetta questi sistemi ne tenga debito conto….

    • Luca di mercoledi’ l’autostrada della riviera e’ deserta.questo non vuol dire che non potrebbe succedere pero’ alla domenica per via del traffico il rischio e’ maggiore.

  3. Vorrei dire solo una cosa a chi commenta dicendo che i camion non dovrebbero viaggiare nei giorni festivi: probabilmente se così fosse vi lamentereste perché il lunedì mattina trovereste gli scaffali dei supermercati vuoti!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here