Incidente mortale a Lavagna, 22enne condannato a 6 anni e mezzo

0
CONDIVIDI
L'auto coinvolta nell'incidente mortale di Lavagna avvenuto nel marzo 2015: due ragazzi morti
L'auto coinvolta nell'incidente mortale di Lavagna avvenuto nel marzo 2015: due ragazzi morti
L’auto coinvolta nell’incidente mortale di Lavagna avvenuto nel marzo 2015: due ragazzi morti

GENOVA. 10 MAG. Chissà se i magistrati genovesi lasceranno libero l’ecuadoriano che ha ucciso il finanziere in pensione mentre  aspettava il bus a Tortosa. Intanto, oggi in Tribunale a Genova hanno condannato un 22enne a 6 anni e mezzo di reclusione per omicidio plurimo (4 anni e mezzo), guida in stato di ebbrezza e sotto l’effetto di sostanze stupefacenti (2 anni). Il giudice ha stabilito anche una provvisionale di 200mila euro, 10mila euro di ammenda e la revoca della patente.

Il pm aveva chiesto una pena inferiore, ossia 6 anni, 16mila euro di ammenda e la revoca della patente.

Il ragazzo è stato giudicato con il rito abbreviato e, quindi, ha usufruito dello sconto di un terzo. Nel tragico incidente avvenuto nel marzo dell’anno scorso a Lavagna, morirono un amico e un’amica che erano in auto con lui.

 

Secondo gli accertamenti, la vettura viaggiava ad oltre 100 chilometri orari in pieno centro abitato ed andò a schiantarsi contro un furgone. Nell’urto il coetaneo del 22enne morì sul colpo. La ragazza diciottenne morì poco dopo. Il conducente condannato rimase ferito.

 

LASCIA UN COMMENTO