Incendio al Monte Moro: le disposizioni del Coc

1
CONDIVIDI
Incendio al Monte Moro: le disposizioni del Coc

GENOVA. 7 SET. Il Centro operativo del Comune di Genova riunitosi alle ore 16 presso il Matitone in seguito alla Comunicazione di allarme in località “Monte Moro”, emessa dal Corpo Forestale dello Stato, ha messo in atto le azioni previste dal “Piano comunale di emergenza – Schema operativo per la gestione dell’emergenza incendi di interfaccia”.

Sono in funzione per le operazioni di spegnimento delle fiamme due canadair e due elicotteri.

È stata comunicato al servizio Amt, al numero 118, a Radio Taxi e alla Polizia di Stato la chiusura di via Lanfranco e via Monte Fasce. Di questa decisione è stato avvisato anche il Comune di Uscio.

 

Attualmente si registrano rallentamenti delle linee Amt 87 e 88.

Al momento sono state evacuate 3 persone. Sono stati allertati i Servizi sociali del Comune di Genova nel caso ci fosse necessità di reperire alloggi temporanei.

La Protezione civile del Comune di Genova ha coinvolto nelle operazioni il Gruppo di volontari di protezione civile che sono presenti e attivi sul luogo dell’incendio.

Attive anche 7 unità del 9° Distretto della Polizia municipale e il personale del Municipio Levante e del Settore Protezione civile del Comune di Genova.

Il Comune raccomanda ai cittadini il rispetto e l’adozione di tutte le misure di autotutela previste al fine di evitare i rischi. Tutte le norme di autoprotezione sono disponibili sul sito www.comune.genova.

Le informazioni e gli aggiornamenti ufficiali saranno divulgati attraverso pannelli luminosi stradali disposti lungo la viabilità principale.

Per tutta la durata dell’allarme sarà attivo il numero verde della Protezione Civile del Comune di Genova 800177797

1 COMMENTO

  1. Tra fuochi applicati e non ci sono telecamere e non si sa chi accusare x confiscare tutti i beni e poi discariche abusive, quattro telecamere su un unica strada si individuerebbe subito Chi getta detriti accecati confisca del mezzo di trasporto tutti se ne fottono il primo il sindaco Doria

LASCIA UN COMMENTO