Incendiario seriale condannato ai lavori socialmente utili

0
CONDIVIDI

incendio boschivoNÈ CONSCENTI. 16 OTT. – L’uomo di 51 anni, originario di Né Conscenti, che tra il 2012 e il 2013 aveva appiccato ben 17 incendi boschivi nella zona tra il suo comune di residenza e Carasco incriminato per aver procurato incendi nelle valli della Fontanabuona e Valgraveglia ha patteggiato due anni di carcere.

La vicenda si è, quindi, conclusa con la decisione dell’imputato che ammettere tutte le responsabilità dei danni procurati. La pena detentiva è stata, però, sospesa dal GIP poiché il condannato ha ottenuto di accedere ad un programma di lavori socialmente utili. A scoprire l’autore di questi incendi dolosi, dopo una lunga indagine, era stato il Corpo Forestale dello Stato. ABov.

LASCIA UN COMMENTO