Home Cronaca Cronaca Genova

IN STATO DI EBBREZZA AGGREDISCONO AGENTI E VENGONO ARRESTATI

0
CONDIVIDI
polizia pattuglia
Un intervento della polizia, che stanotte nel centro storico ha arrestato un pusher marocchino con 130 dosi di cocaina nascoste negli slip

polizia_interventoGENOVA. 10 GIU. Questa notte, la volante del Commissariato Chiavari ha controllato degli avventori di un bar che stazionavano fuori dal locale.

Tra questi, due individui palesemente ubriachi che, alla richiesta di esibire un documento, si sono rifiutati, non fornendo nemmeno le proprie generalità.

Invitati a salire sull’auto di servizio per essere compiutamente identificati negli uffici del Commissariato, hanno iniziato ad insultare e minacciare gli agenti, aggredendoli con calci e pugni.


Fatti salire in macchina, hanno ripetutamente colpito gli interni ed il plexiglass divisorio. All’arrivo in Commissariato hanno di nuovo aggredito i poliziotti. Gli agenti hanno fatto ricorso alle cure dei sanitari e sono stati medicati con prognosi di 7 e 5 giorni.

Anche gli aggressori, identificati come cittadini dell’Ecuador rispettivamente di 39 e 31 anni, una volta riportati alla calma hanno accusato dolori e pertanto sono stati accompagnati al pronto soccorso dell’ospedale di Lavagna.

Il 39enne è stato medicato con una prognosi di 3 giorni, mentre al 31enne, che fin dall’inizio dell’intervento lamentava un dolore al polso e presentava un gonfiore all’arcata sopraccigliare, è stata diagnosticata una frattura al metacarpo, giudicata guaribile in 30 giorni.

I due, arrestati per i reati di resistenza, oltraggio e lesioni a P.U. e denunciati per il rifiuto di fornire le proprie generalità, sono stati sottoposti al test alcolimetrico, che ha evidenziato un tasso di alcool nel sangue pari a 2,33g/l per il 39enne e 3,12g/l per il 31enne.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here