In mutua faceva le rapine, intercettato: il bello è accoltellare

0
CONDIVIDI
In mutua faceva le rapine, intercettato: il bello è accoltellare

IMPERIA. 11 GEN. Un dipendente di un’impresa di pulizie in malattia e il suo complice sono stati arrestati in quanto ritenuti responsabili di quattro rapine in esercizi commerciali nell’Imperiese.

I due sono stati traditi dall’auto di proprietà del dipendente usata per la fuga che, dopo le rapine, veniva parcheggiata sotto casa.

Del caso se ne sono occupate la polizia di Ventimiglia e la squadra mobile di Imperia.

Si tratta di Davide Frisina, 34 anni, dipendente in malattia di una ditta di pulizie e del 35enne Christian Ferraro.

Secondo gli inquirenti, i due, avrebbero commesso le rapine spinti dalla necessità di denaro per acquistare la cocaina.

Intercettati i due hanno parlato anche di organizzare rapine nel savonese. Uno in particolare avrebbe parlato del possibile uso di un’arma da fuoco: “So sparare”, avrebbe detto, mentre l’altro gli avrebbe risposto: “Il bello è accoltellare uno che senti tutto il sangue e che lo apri da quà a quà”.

LASCIA UN COMMENTO