In casa pitone antifurto per proteggere droga: arrestato marocchino

7
CONDIVIDI
Un serpente tenuto in casa
Un serpente tenuto in casa
Un serpente tenuto in casa come antifurto

GENOVA. 3 LUG. I carabinieri di Pieve Ligure ieri sera hanno arrestato uno spacciatore, che forniva la droga anche ad alcuni avventori dei locali by night del levante genovese e del Tigullio.

Si tratta di un 32enne marocchino, che nella sua abitazione nel levante genovese teneva senza permesso un esemplare di pitone albino, anche per “proteggere” il tesoretto di droga ivi custodito. Un “antifurto” che il pusher riteneva più efficace di altri.

Gli investigatori hanno sequestrato circa mezzo chilo di marijuana, sei grammi di cocaina e quasi 2mila euro in contanti. Inoltre, hanno rinvenuto una moto da enduro rubata a Nervi lo scorso aprile.

 

Il serpente, non senza difficoltà, è stato prelevato ed affidato agli agenti del Corpo forestale.

7 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO