Home Cronaca Cronaca Imperia

Imperia, la polizia rimpatria polacca e rumeno

1
CONDIVIDI
Imperia, la polizia rimpatria polacca e rumeno

IMPERIA. 24 MAG. La polizia, nei giorni scorsi, ha dato esecuzione ai provvedimenti di allontanamento dal territorio nazionale nei confronti di 2 cittadini comunitari, una donna di 52 anni e di un uomo di 48 anni, procedendo al loro accompagnamento alla frontiera aerea per il rimpatrio nei paesi di origine.

Su input del Questore di Imperia, dr. Cesare Capocasa, è stato adottato il provvedimento di allontanamento coatto ai sensi dell’art. 20 del d.lgs 30/2007.

Entrambi isono stati al centro di numerose segnalazioni, perlopiù al numero di emergenza sanitaria 118, tutte relative ad episodi di intemperanza cui davano luogo sotto i portici di Oneglia, generando disagio tra i residenti ed i commercianti.


L’Ufficio Immigrazione ha quindi svolto una complessa attività di verifica sulla esatta identità dei due soggetti che, sprovvisti di documenti utili alla loro identificazione, ha richiesto l’intervento delle Autorità Consolari rumena e polacca, rispettivamente con sede a Torino e a Milano.

Solo al termine delle opportune e necessarie verifiche, è stato possibile stabilire, con assoluto grado di certezza, l’identità e la nazionalità dei due cittadini, ai quali sono stati rilasciati altrettanti passaporti, indispensabili per procedere al loro allontanamento dal territorio nazionale.

La donna, in particolare, con numerosi precedenti di polizia quali resistenza e oltraggio a Pubblico ufficiale, rifiuto di generalità, atti osceni, invasione di terreni ed edifici, è stata condotta presso gli Uffici della Questura di Imperia dove, tenuto conto degli esiti e degli accertamenti esperiti presso il Consolato polacco di Torino, è stata accompagnata coattivamente alla frontiera aerea di Milano, lo scorso 16 maggio, per essere imbarcata sul volo diretto a Varsavia e poi consegnata alla polizia polacca.

Per quanto riguarda l’uomo, coinvolto proprio con la donna, in numerosi episodi ed alterchi avvenuti nei pressi dei portici di Oneglia, è risultato gravato dai seguenti precedenti di polizia: furto aggravato, incendio aggravato, atti contrari alla pubblica decenza ed ubriachezza.

Anche nei confronti del rumeno, dopo il complesso e lungo iter amministrativo,  il Questore di Imperia ha dato esecuzione al provvedimento di espulsione emesso dal Prefetto di Imperia.

Lo scorso 9 maggio, infatti, l’uomo è stato accompagnato alla frontiera aerea di Milano ed imbarcato sul volo diretto a Bucarest per la successiva consegna agli agenti della polizia romena.

I due provvedimenti di espulsione sono stati eseguiti solo dopo aver ottenuto la convalida da parte dell’Autorità giudiziaria.

Questi provvedimenti, come altri dello stesso tenore adottati nel recente passato su tutto il territorio provinciale, rappresentano la concreta attuazione della “mission” che una moderna polizia deve perseguire, per assicurare e mantenere le condizioni di un’autentica tranquillità pubblica ed elevare così la percezione di sicurezza dei cittadini, messa a dura prova da comportamenti illegali di singoli soggetti e determinati anche e soprattutto da forme di disagio sociale e degrado urbano.

In tale ottica, la Polizia di Stato prosegue in modo serrato le operazioni di controllo del territorio per verificare le segnalazioni della cittadinanza sulle varie situazioni dei quartieri cittadini, che incidono negativamente sul vivere quotidiano.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here