Immigrato senza cuore rapisce cagnolino a bimba e ricatta famiglia

1
CONDIVIDI
Una ragazzina con il suo inseparabile amico: a Marassi immigrato senza cuore rapisce il cagnolino alla figlia degli inquilini per farsi pagare l'affitto
Una ragazzina con il suo inseparabile amico: a Marassi immigrato senza cuore rapisce il cagnolino alla figlia degli inquilini per farsi pagare l'affitto
Una ragazzina con il suo inseparabile amico: a Marassi immigrato senza cuore rapisce il cagnolino alla figlia degli inquilini per farsi pagare l’affitto

GENOVA. 9 GIU. Per farsi pagare il canone ha rapito il cagnolino della figlia dell’inquilino, che è scoppiata a piangere.

La giustizia italiana, si sa, a volte è lenta e permissivista. Chi non paga l’affitto spesso riesce a sopravvivere in casa per qualche tempo. Così, un immigrato dello Sri Lanka, che aveva acquistato un piccolo alloggio a Marassi e lo aveva dato in affitto a una famiglia di connazionali, ha pensato bene di aggirare l’ostacolo facendo leva sui sentimenti.

Il cingalese senza cuore ha rapito il cagnolino della figlia degli inquilini e lo ha tenuto in ostaggio per alcune ore, solo perché la famiglia era in ritardo di un paio di mesi con il pagamento dell’affitto.

 

Poi sarebbe andato a ricattarli, mentre la ragazzina piangeva disperata per la scomparsa della bestiola. A quel punto, sono stati chiamati gli angeli dei carabinieri, che hanno recuperato e riconsegnato il cagnolino alla piccola immigrata, ridonandole il sorriso.

Il cingalese malvagio rischia una denuncia per estorsione.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO