Immigrato punta coltello alla gola, lo picchia e gli ruba il taxi: preso

11
CONDIVIDI
Il fermo immagine di una rapina col coltello avvenuta a Padova: scena similare a Genova
Il fermo immagine di una rapina col coltello avvenuta a Padova: scena similare a Genova
Il fermo immagine di una rapina col coltello a un tassista di Padova: scena similare a Genova

GENOVA. 5 GIU. Taxi drivers indifesi, disarmati e vittime dei delinquenti.

Un immigrato nordafricano all’alba di oggi si è presentato con una donna e ha chiesto una corsa al tassista parcheggiato in corso Ugo Bassi. Poi, improvvisamente, ha estratto dalla tasca un coltello e glielo ha puntato alla gola. Il tassista ha reagito, ne è nata una colluttazione e il genovese ha avuto la peggio.

Il tunisino e la donna hanno quindi rubato il mezzo pubblico con l’incasso della notte, dileguandosi per le strade sopra Principe.

 

A quel punto, il ferito si è ripreso e ha chiamato il 113 della polizia.

Le volanti sono tempestivamente intervenute e, dopo circa un’ora di ricerche, gli agenti sono riusciti ad individuare il taxi rubato e ad arrestare uno dei due delinquenti. L’immigrato 31enne è stato acchiappato mentre tentava di nascondersi nei giardinetti pubblici.

Il tassista è stato soccorso e trasportato al pronto soccorso dell’ospedale Galliera. Le sue condizioni non sono gravi.

 

11 COMMENTI

  1. Ecco cosa vuol dire per questa gentaglia la parola “integrazione”, per loro vuol dire essere loro schiavi, MAI! PESTARLI A SANGUE E DARGLI QUELLO CHE SI MERITANO, TUTTI IN UN GOMMONE A MORIRE IN MEZZO AL MARE!

  2. mi rendo conto che questi episodi incattiviscano i cittadini,ma certi commenti come “PESTARLI A SANGUE E DARGLI QUELLO CHE SI MERITANO, TUTTI IN UN GOMMONE A MORIRE IN MEZZO AL MARE!” vorremmo non fossero fatti sul nostro giornale. grazie

LASCIA UN COMMENTO