Home Economia Economia Italia

Ilva, un rilancio da 600 mln e garanzie occupazionali da Acciaitalia

0
CONDIVIDI
Ilva Cornigliano Genova

GENOVA. 30 MAG. Il ministro dello Sviluppo economico Carlo Calenda ha incontrato Sajjan Jindal e Lucia Morselli di Cdp, rappresentanti della cordata Acciaitalia, al ministero dello Sviluppo Economico.

L’incontro è stato richiesto da Jindal per tentare un rilancio sull’offerta di acquisto degli asset di Ilva dopo che i Commissari hanno considerato migliore l’offerta di ArcelorMittal-Marcegaglia.

Il rilancio proposto è stato di ulteriori 600 milioni di euro sul precedente prezzo di acquisto di 1,2 miliardi.


Durante l’incontro l’imprenditore indiano avrebbe ricordato al ministro che il piano industriale della cordata Acciaitalia prevede la garanzia dei livelli occupazionali con 10.800 addetti e la piena produttività degli impianti.

Inoltre Jindal si sarebbe detto disponibile a rilevare con la sua Jsw Steel l’acciaieria di Piombino.

Oggi il ministro Calenda incontrerà i sindacati per informarli dello stato della procedura e per illustrare il piano industriale che i Commissari hanno ritenuto migliore per il rilancio di Ilva cioè quello presentato dalla cordata ArcelorMittal-Marcegaglia.

Dai sindacati è atteso un parere non vincolante sulle offerte.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here