Home Cronaca Cronaca Genova

Ilva, la marcia dei metalmeccanici su Genova, tensioni

0
CONDIVIDI
Il 5 giugno scadrà il termine ultimo per il decreto con cui il Mise deve fare l'assegnazione degli asset di Ilva in base alle proposte dei commissari.
Lavoratori Ilva in corteo in Lungomare Canepa
Lavoratori Ilva in corteo in Lungomare Canepa

GENOVA. 27 GEN. Terza giornata  di sciopero e di protesta per i lavoratori dell’Ilva di Genova Cornigliano della Fiom Cgil.

Dopo l’assemblea di fabbrica i lavoratori sono usciti dallo stabilimento in direzione di piazza Massena attraverso la strada Guido Rossa che è stata chiusa al traffico. Proprio in piazza si sono uniti una cinquantina di studenti.

Da li sono partiti alla volta di via Sampierdarena che è stata chiusa al traffico, così come è stata chiusa la sopraelevata in direzione ponente.


Al corteo partecipano anche gli altri lavoratori metalmeccanici della Fiom di altre aziende metalmeccaniche, quali Piaggio, Selex, Ansaldo, Finmeccanica, Riparazioni navali e Culmv.

Nel frattempo sono usciti i lavoratori delle Riparazioni Navali che hanno attraversato il sottopasso di Caricamento che si dirigono verso il corteo ed ora si trovano alla Stazione Marittima con chiusura relativa della via Adua in entrambe le direzioni.

Il corteo principale è in Lungomare Canepa, qui ci sono stati momenti i tensione con la polizia schierata. All’indirizzo degli agenti le frasi: “Vergogna!” e “Via, via la polizia!”. (nella foto: il corteo in Lungomare Canepa).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here