Home Economia Economia Genova

Ilva, Fiom spacca sindacati lavoratori: ancora critiche da Uilm e Fim-Cisl

1
CONDIVIDI
Ilva, trattativa lunga

Ilva, Fiom-Cgil spacca il sindacato ed è sempre più sola. Però, secondo la segretaria generale della Fiom-Cgil Francesca Re David, la mobilitazione genovese di una minoranza di lavoratori con l’occupazione dell’Ilva di Cornigliano “non pesa sul tavolo di oggi al Mise ed è normale che le trattative siano accompagnata da scioperi e presidi”.

Lo ha dichiarato oggi Re David all’ingresso dell’incontro che si svolge presso il Ministero dello Sviluppo economico a Roma alla presenza delle sigle sindacali interessate e dei Commissari. Sarà invece assente il ministro Carlo Calenda.

Di diversa opinione è  Marco Bentivogli, segretario generale Fim-Cisl, che giudica “sbagliato” l’atteggiamento della Fiom su Genova aggiungendo: “abbiamo chiesto agli altri sindacati di limitare le cose che dividono e di spingere su quello che ci unisce, la mobilitazione serve se ha degli obiettivi e in un momento difficile come questo l’unità tra lavoratori è da preservare”.


Le iniziative della Fiom-Cgil a Genova non sono piaciute neanche a Rocco Palombella, segretario generale della Uilm, secondo il quale un tavolo per il sito di Cornigliano “è una cosa che avevamo già ottenuto dal ministero, non c’era l’urgenza di calendarizzarlo”.

 

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here