Ilva, Atrio Tursi occupato, insulti e sputi a Terrile

0
CONDIVIDI
I lavoratori dell' Ilva in corteo a Tursi
I lavoratori dell' Ilva in corteo a Tursi
I lavoratori dell’ Ilva in corteo a Tursi

GENOVA. 11 GEN. E’ ancora occupato dai lavoratori dell’ Ilva anche il cortile di Palazzo Tursi, sede del Comune di Genova in via Garibaldi.

Il corteo era iniziato stamane ed aperto dallo striscione “Pacta sunt servanda”, con destinazione Prefettura, poi ha fatto a Principe un’improvvisa deviazione verso Tursi con i lavoratori che sono entrati in Municipio.

A tale proposito il segretario generale della Fiom Cgil Genova Bruno Manganaro ha detto che “l’occupazione di Palazzo Tursi proseguirà finché il prefetto di Genova non darà una data precisa per l’incontro con il governo”.

 

Alla manifestazione ha preso parte anche il segretario nazionale della Fiom Rosario Rappa e telecazioni di altri lavoratori da Ansaldo Energia a Fincantieri.

E c’è stata una contestazione con insulti e sputi da parte dei lavoratori dell’Ilva all’indirizzo del segretario genovese del Pd Alessandro Terrile all’uscita da Tursi.

Gli operai lo hanno inseguito e fermato e lui ha detto: “Sono preoccupato come voi. Ciò che abbiamo fatto non risolve ma una prima risposta la dà”. Per tutta risposta Terrile è stato insultato, poi si sono diretti alla sala antistante il consiglio comunale e lo hanno occupato.

http://www.ligurianotizie.it/sfondato-portone-a-tursi-okkupato-per-la-notte/2016/01/11/185944/

 

LASCIA UN COMMENTO