Il vigile in mutande: era un servizio urgente

0
CONDIVIDI
Il vigile filmato in mutande in un'immagine della GdF
Il vigile filmato in mutande si difende
Il vigile filmato in mutande si difende

IMPERIA. 27 OTT. Alberto Muraglia, il vigile filmato dalla Gdf nell’inchiesta sull’assenteismo al Comune di Sanremo, mentre timbrava il cartellino in mutande si difende tramite il proprio avvocato, Alessandro Moroni.

Proprio l’avvocato ha detto: “Timbrava in mutande? Si stava mettendo i pantaloni per andare per un servizio urgente c’era da far spostare un furgone che intralciava il mercato; alle 6:23 timbrava e alle 6:30 sul mezzo c’era la multa. Abbiamo i documenti che lo dimostrano”.

Alessandro Moroni Muraglia, che si trova ai domiciliari, è stato interrogato per circa un’ora.

LASCIA UN COMMENTO