Il viaggio di Toti finisce a casa del Cav e Dudù

0
CONDIVIDI
Il viaggio del treno veloce GE-Mi per Toti e assessori targati FI si è concluso con un brindisi a casa di Berlusconi
Il viaggio del treno veloce GE-Mi per Toti e assessori targati FI si è concluso con un brindisi a casa di Berlusconi
Il viaggio del treno veloce GE-Mi per la squadra di Toti si è concluso con un brindisi a casa del Cav

GENOVA. 28 DIC. Maurizio Crozza avrebbe potuto intitolare la puntata di oggi: “Bubu, Yoghi, il Cav e Dudù, ecco come finisce il treno veloce GE-MI”.

Il convoglio di Trenord ci ha messo 90′, più di Thello e poco meno di un Intercity. Un flop. Se dopo il non soddisfacente viaggio di prova da Principe a Centrale, il governatore lombardo Bobo Maroni stasera è tornato al Pirellone, il presidente della giunta ligure Giovanni Toti ha finito il viaggio ospite di Silvio Berlusconi, con il suo staff, Sandro Biasotti e gli assessori targati FI.

Ad aspettarlo anche il cagnolino di famiglia Dudù, tenuto in braccio dall’ex segretaria di Emilio Fede, oggi impiegata come assistente del governatore in piazza De Ferrari. Il gruppo ha festeggiato il primo collegamento senza fermate avvenuto tra i capoluoghi ligure e lombardo.

 

Il vicepresidente della giunta regionale Sonia Viale, fedelissima di Maroni, ha invece preferito finire il viaggio con un appuntamento politico insieme al governatore lombardo.

Il MI-GE di Toti e Maroni ci ha messo 90′

Il MI-GE viaggia a 152 km/h, assente Doria

LASCIA UN COMMENTO