Il veterinario ammazza un leone, è polemica

Il leone ucciso dal veterinario

Il leone ucciso dal veterinario

Il veterinario ammazza un leone, è polemica

BIELLA. 3 NOV. Sta diventando virale la polemica sul web per la foto di un veterinario di Caluso, Luciano Ponzetto, fotografato con un leone appena abbattuto nel corso di un safari in Tanzania.

La foto che è apparsa sul sito internet del club Safari Italian Chapter di Biella che ha tra le sue mission quella di promuovere la caccia per ‘la conservazione della fauna nel mondo intero’, ha scatenato diverse polemiche, prima quella degli animalisti.

Gli animalisti, sul web, si sono indignati e hanno postato insulti nei confronti del professionista della provincia di Torino.

Gli animalisti si sono particolarmente indignati, sia perché a livello legale manca una legge o una chiara regolamentazione, sia perché a compiere il gesto è stato un veterinario il cui compito è di salvare gli animali.

Dal canto suo il veterinario Ponzetto in una nota scrive: “La professione di veterinario non è incompatibile, né sotto il profilo deontologico né sotto quello morale, con attività di caccia o safari, praticate nel rispetto delle vigenti leggi, ove esse possono essere svolte”.

La vicenda ricorda da vicino quella del dentista americano che l’estate scorsa aveva scandalizzato il mondo con la sua impresa in Zimbawe abbattendo il leone Cecil simbolo del parco dove viveva.


Un commento

  1. Bastardo di merda! Io lo condannerei all’ergastolo anche se ha ammazzato un animale comunque merita una dura pena piu’ di quanto avesse ammazzato una persona. Io gli sparerei in bocca a questo idiota! Come ha osato avere il coraggio di postare la foto del leone appena ucciso da lui o meglio se vogliamo usare un termine piu’ appropiato, assassinato. Chiedo a tutti gli animalisti di firmare una petizione per poter punire questo essere schifoso e spregevole, un assassino. Per fortuna non tutti I veterinari sono come lui, spero che tutte le associazioni animalisti italiani, l’associazione veterinari italiani e il ministro Brambilla prendano dei provvedimenti per punire questo assassino bastardo!! Tiziana, Milano.

Rispondi