Home Cronaca Cronaca Mondo

Il terrore torna a New York: attentato a Manhattan | Video

1
CONDIVIDI
Il terrore torna a New York: attentato a Manhattan

Tra le vittime una cittadina belga e cinque argentini in vacanza nella Grande Mela. Il terrore è tornato a New York a poche decine di metri dal World Trade Center, dove gli islamisti avevano già colpito l’undici settembre 2001.

E’ successo ieri alle tre del pomeriggio, ora locale, quando un camion è piombato su una delle più affollate piste ciclabili di Manhattan facendo una strage e causando almeno otto morti e una quindicina di feriti.

L’attentatore, un 29enne che risponde al nome di Sayfullo Habibullaevic Saipov, di origini uzbeke, residente a Tampa in Florida, è stato neutralizzato dalla polizia un chilometro dopo la strage mentre gridava ‘Allah u Akbar’’.


Il terrorista islamico è arrivato in USA nel 2010 ed appariva integrato nella società americana. Secondo i primi accertamenti, ha lasciato un bigliettino vicino al furgoncino usato per l’attacco nel quale ha scritto che agiva per l’Isis.

Secondo il presidente Usa Donald Trump, è stato ‘un altro attacco da parte di una persone malata e folle’, poi su Twitter ha scritto: ‘I miei pensieri, le condoglianze e le preghiere alle vittime e alle famiglie dell’attacco terroristico di New York City. Dio e il tuo Paese sono con voi!’

 

 

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here