Home Non Classificati

IL “CONTAINING LIGHT” DI KREON SBARCA AL PORTO ANTICO DI GENOVA

0
CONDIVIDI
IL CONTAINING LIGHT DI KREON SBARCA AL PORTO ANTICO DI GENOVA

n e fiere. Un involucro protettivo, con sbarre in acciaio e lamiere piegate saldate tra loro, dove l?illuminazione ? totalmente integrata nell?architettura circostante. Non a caso, il container sar? posizionato tra Porto Antico, Palazzo San Giorgio e Piazza Caricamento, dove i riflettori si accenderanno letteralmente alle ore 18.30. Con la collaborazione della PVL Illuminazione di Paolo Valenzisi, dell?architetto Bruna Solinas e dell?Ordine degli Architetti della Provincia di Genova presieduto da Domenico Podest?, l?obiettivo di questa esposizione ? quello di dimostrare come la gente percepisce architettura e luce. All?interno di otto vetrine sono infatti contenuti ed esposti alcuni oggetti che trasformano i pannelli stessi in veri e propri spazi individuali, ognuno con un?atmosfera completamente diversa. L?intera scenografia viene azionata da Vantage, un potente sistema di gestione dell?illuminazione che crea vari ambienti. Ad accompagnare la ?performance luminosa?, guidata dall?Art director della Kreon, architetto Geert Buelens, anche una colonna sonora. Il container, inoltre, non emette suoni ma funge da registratore. Il progetto congela diversi spazi di tempo e compone, grazie alla regia del tecnico del suono Hans de Ley, una raccolta di frammenti sonori di individui provenienti da tutto il mondo. Il brusio in lingue diverse rappresenta il sottofondo e allude chiaramente a una piazza di mercato. Le culture vengono, quindi, messe in contatto l?una con l?altra, i ricordi riposti all?interno delle vetrine. Tecnicamente, il container da 44 tonnellate viene trainato da una motrice fino alla posizione stabilita. Alcuni cilindri idraulici computerizzati, alti circa 4-5 metri e integrati al suo interno, sollevano il container, che quindi, si alza dal semirimorchio e va a poggiarsi sulla superficie espositiva sulla quale viene rilasciato il basamento; a questo punto, viene issato fino a raggiungere 5 metri di altezza. Il container ? stracolmo di vetrine da esposizione che vengono, poi, rimosse una a una. In tal modo ? possibile raddoppiare il volume originario e trasformare quella che prima era una capacit? limitata in una spettacolare architettura. ?Containing Light? attraverser? cos? il mondo in lungo e in largo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here