Il pm Spataro (Anm): NO al referendum costituzionale di Renzi

0
CONDIVIDI
Il procuratore della Repubblica di Torino Armando Spataro
Il procuratore della Repubblica di Torino Armando Spataro
Il procuratore della Repubblica di Torino Armando Spataro

GENOVA. 3 LUG. Martedì prossimo alle 20,45 nel salone di rappresentanza di Palazzo Tursi, l’associazione “Costituzione e Democrazia” organizza un incontro con il procuratore della Repubblica di Torino Armando Spataro, che sarà intervistato dal giornalista genovese Mario Paternostro sulla riforma costituzionale Boschi-Renzi e sull’Italicum.

Il magistrato si è schierato a favore del NO al referendum: “Ritengo che, come già accaduto nel 2006, sia doveroso fornire ai cittadini più informazioni possibili per operare una scelta consapevole”.

Armando Spataro, coordinatore del gruppo di investigatori specializzato nel settore dell’antiterrorismo, ex segretario nazionale del “Movimento per la giustizia”, dirigente nazionale dell’Associazione nazionale magistrati, si è occupato di criminalità organizzata, traffico internazionale di stupefacenti ed ha fatto parte della Direzione distrettuale antimafia dal 1991 al 1998, occupandosi soprattutto di indagini su ‘ndrangheta e mafia.

 

Inoltre, ha fatto parte del pool di “Mani pulite”. Nel luglio del 1998 è stato eletto componente del Consiglio superiore della magistratura. Ha pubblicato per Laterza il volume “Ne valeva la pena. Storie di terrorismi e mafie, di segreti di Stato e di giustizia offesa”.

La serata sarà introdotta da Massimo Bisca dell’Anpi, presidente dell’associazione “Costituzione e democrazia” promossa dai  più diversi soggetti politici e sociali della realtà democratica genovese. L’associazione si prefigge di partecipare al referendum confermativo sulla riforma costituzionale del 2016 per sostenere, con tutti gli atti e le iniziative idonee il “NO” alle modifiche della Costituzione italiana. Fabrizio Graffione

LASCIA UN COMMENTO