Il Pd: in Liguria bacino unico ferro e gomma

0
CONDIVIDI
costa-paita-vesco
costa-paita-vesco
Il capogruppo regionale del Pd Raffaella Paita con l’ex assessore ai Trasporti Enrico Vesco

GENOVA. 4 DIC. Il gruppo del Pd oggi in Regione ha lanciato una sfida sul Tpl all’amministrazione Toti, intenzionata a sottoscrivere un contratto di servizio con Trenitalia della durata di ben 12 anni. La proposta è quella di arrivare al 2017 con una gara per un bacino unico tra ferro e gomma, allineando i contratti di servizio con le aziende. “L’idea di cui il Pd si fa portavoce – hanno precisato il capogruppo Raffaella Paita e il consigliere Giovanni Lunardon – è rivoluzionaria e punta a cambiare in modo strutturale il trasporto pubblico della nostra Regione. E’ evidente che l’orizzonte a cui deve tendere il tpl ligure è quello dell’integrazione tra ferro e gomma: solo così possiamo cambiare in modo strutturale il sistema dei trasporti”.

Nel caso la giunta non fosse intenzionata – come poi ha confermato Berrino – a seguire la strada dell’integrazione, il Pd ha preparato  anche un piano B.

“A questo punto – ha chiarito Lunardon – bisogna definire tutti insieme una serie di obiettivi, che vadano dalla modifica del nuovo orario invernale, all’integrazione, almeno tariffaria, fra treno e bus, che al momento esiste soltanto a Genova. Il biglietto integrato del Comune di Genova per il Pd resta un servizio intoccabile, così come la Navebus di Pegli”.

 

I consiglieri del Partito Democratico hanno poi portato all’attenzione della giunta le lamentele dei pendolari dei vari territori colpiti dal nuovo orario da levante a ponente della Liguria.

La risposta della giunta e della maggioranza, però, accusa il gruppo del Pd, “è stato uno sconcertante silenzio”. Anzi, dicono Lunardon e Paita “non solo il centrodestra non è intervenuto in aula nella discussione sul trasporto pubblico locale, ma ci ha anche impedito di votare, rinviando a data da destinarsi l’esito di un consiglio straordinario sulle ferrovie, che ci era stato regolarmente concesso per oggi e che per legge deve svolgersi entro 15 giorni dalla richiesta”.

LASCIA UN COMMENTO