Il padrone muore e la gatta lo veglia

0
CONDIVIDI
Una gatta rimane traumatizzata dalla morte del padrone ed è in cerca di adozione
Una gatta rimane traumatizzata dalla morte del padrone ed è in cerca di adozione
Una gatta rimane traumatizzata dalla morte del padrone ed è in cerca di adozione

SAVONA. 26 SET. C’è un dramma animale dietro a quello umano della morte per cause naturali di G. O., avvenuta nei giorni scorsi nel suo appartamento di via Doberti a Savona.

L’anziano viveva con una gatta nera, alla quale era affezionato e che lo ha vegliato, vicino al suo corpo, fino all’arrivo dei vigili del fuoco, entrati nel locale dopo l’allarme dato da una conoscente.

La gatta, prelevata dal Servizio Veterinario ASL2, è stata presa in cura dai volontari della Protezione Animali savonese.

 

A distanza di giorni dal ricovero la gatta è ancora sconvolta, non si lascia avvicinare, mangia molto poco e se ne sta sempre accoccolata guardando nel vuoto; i volontari l’assistono con amore, ovviamente a distanza, sperando di farle passare il trauma che l’ha colpita; intanto stanno cercando una famiglia davvero animalista che la voglia adottare, mettendo in conto tanta pazienza.

La si può visitare nella sede ENPA di via Cavour 48 r a Savona, da lunedì a sabato, dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 19 (telefono 019 824735).

LASCIA UN COMMENTO