Il numero due di Salvini lunedì abbraccia Sabina Rossa

1
CONDIVIDI
guido rossa
Il sindacalista della Fiom Cgil Guido Rossa, ucciso dalle Br il 24 gennaio 1979
guido rossa
Il sindacalista della Fiom Cgil Guido Rossa, ucciso dalle Br il 24 gennaio 1979

GENOVA. 20 GEN. Il numero due di Matteo Salvini e segretario della Lega Nord Liguria Edoardo Rixi è stato invitato alla commemorazione di Guido Rossa, ammazzato sotto casa il 24 gennaio 1979 per vendetta e con ferocia dalla bestia brigatista Riccardo Dura. Il sindacalista della Fiom Cgil che denunciò l’operaio dell’Italsider Francesco Berardi, infiltrato delle Br in fabbrica, venerdì e lunedì mattina sarà ricordato all’Ilva di Cornigliano e davanti al monumento di largo XII Ottobre.

Significa che la classe operaia genovese ha cominciato a ragionare come quella del Veneto, la quale ha detto addio al Pd e alla sinistra da un pezzo, preferendo far confluire i consensi al Carroccio di Luca Zaia.

L’annuncio è stato dato oggi da Rixi, che ha accolto con umiltà la decisione dei lavoratori: “Sono onorato di essere stato invitato alla commemorazione dell’omicidio di Guido Rossa, persona seria, onesta e perbene, prima che sindacalista di grande coraggio. Vorrei stringere la mano e abbracciare sua figlia Sabina. Guido Rossa era un appassionato di montagna come me e bravo alpinista. Tra l’altro, era iscritto alla sezione del Cai di Bolzaneto, dove sono iscritto io”.

 

“Ce la sto mettendo tutta – ha aggiunto Rixi – per salvare occupazione e reddito dei lavoratori genovesi e sviluppare l’economia del territorio ligure. Nonostante Roma e i paletti del Pd, sono sicuro che riusciremo a garantire un futuro per la nostra regione”. Fabrizio Graffione

1 COMMENTO

  1. Trovo scandaloso che il rappresentante della segreteria della lega nord liguria lontano anni luce dalle battaglie etiche e morali di guido rossa partecipi alla commemorazione. Scandaloso.

LASCIA UN COMMENTO