Home Cultura Cultura Italia

Il Nano Morgante | Il lato comico del prima & del dopo

1
CONDIVIDI
Il Nano Morgante | Il lato comico del prima & del dopo

GENOVA. 4 MAG. Ritengo ogni riflessione utile, quando incardinata in un metodo cognitivo  privilegiato dal pensiero logico; quando incline a considerare, oltre la propria, una visione estensibile, comparabile. Possibilmente,  non ingannevole degli eventi.

In conseguenza di ciò, è frequente notare che taluni di questi eventi,  dagli esiti non propriamente salubri, generino comunque esperienza, per il solo fatto di averli rendicontati e collocati in bilanci plausibili.

In buona sostanza, il sistema di pensiero logico  è in grado di produrre, comunque sia, un transito ponderato e rigenerante di riflessioni.


Per altro verso, l’applicazione sistematica di un sistema parziale, illogico, non riesce a mostrare un arricchimento cognitivo ed esperienziale, evidenziando al contrario tendenziale scadimento. Trattasi, in buona sostanza, di una sorta di teleonomia in ordine alle funzioni ed alle finalità sapienziali dell’esistenza umana.

Ben si comprende (?) la difficoltà nel dipanare una matassa di pensieri spesso contorta ed ingarbugliata, laddove tirando un filo, con la speranza di sciogliere il nodo,  esso s’intrica e s’aggroviglia ancor più.

E’ la solita faccenda che, costantemente, giustappone e contrappone risultati ad intenzioni.

Non sarebbe male, una volta per tutte, trovare  il bandolo di questa matassa. Cosicché ogni pensiero, come nel gioco del dòmino, determinerebbe un prevedibile effetto eco sul successivo.

Di fatto, ogni problema, trovatane la soluzione, perde la propria enigmaticità, fino a chiederci come sia stato possibile non averlo risolto prima.

Qui sta esattamente il lato comico sia del bandolo che della matassa: non capire come è stato possibile non averlo capito prima.

Senza contare il lato ancor più comico:  il non capire di non averlo capito neanche dopo.

Massimiliano Barbin Bertorelli

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here