Home Non Classificati

IL MIL MOVIMENTO INDIPENDENTISTA LIGURE CONVOCA “GLI STATI GENERALI” AL DUCALE

0
CONDIVIDI
IL MIL MOVIMENTO INDIPENDENTISTA LIGURE CONVOCA GLI STATI GENERALI AL DUCALE

o?pubblico locale,?soltanto 1722, sempre a cranio e sempre in media. Il dato fa riflettere e il?MIL, Movimento Indipendentista Ligure, che ricorda?da anni che la secolare e florida?Repubblica Dogata di Genova e della Liguria non ha mai votato uno dei plebisciti di annessione al Regno d’Italia nel 1861, come tutti gli altri regni, stati e staterelli italici conquistati da Savoia e garibaldini nel Risorgimento, sembra prendere sempre pi? piede nell’opinione pubblica genovese e della regione. Dopo aver sonoramente e visibilmente protestato con un grande striscione all’apertura notturna della seduta fiume del Consiglio Regionale di Via Fieschi una settinana fa?contro la cosiddetta “stangata fiscale” della Giunta Burlando,?ora i dirigenti del Movimento lanciano una proposta-invito che se accolta potrebbe essere clamorosa. Franco Bampi e Vincenzo Matteucci, anime del MIL, hanno inviato una lettera ufficiale ai 4 Presidenti delle Province liguri e una ad ognuno dei?235 Sindaci di tutta la regione da Ventimiglia a La Spezia per chiedere loro il consenso a partecipare ad una convention pubblica e propositiva presso il Salone del Maggior Consiglio di Palazzo Ducale nel capoluogo. L’idea della riunione pubblica, che avrebbe il fascinoso sapore storico degli “Stati Generali” del 1789 in Francia, miccia della Rivoluzione?pi? innovativa ed epocale dell’et? moderna in Europa?per i diritti dell’uomo e del cittadino, fa seguito a due eventi politici concreti gi? alla ribalta delle cronache.?A Venezia, il Consiglio Regionale si ? riunito nei giorni scorsi in seduta plenaria e comune per discutere “sui possibili percorsi per far riconoscere anche al Veneto?lo?status di Regione Speciale”, mentre in Sardegna un folto e rappresentativo pool di “forze sociali, sindacali e imprenditoriali, oltre a numerosi amministratori locali dell’isola” con in prima fila il Governatore regionale Renato Soru, ha indetto una manifestazione a Roma da tenersi prima di?Natale per rendere noti i bilanci regionali laddove, stando alla dichiarazione pubblica dello stesso Soru, “In questi ultimi anni la Regione Sardegna si ? indebitata in modo assurdo essendo mancato il rimborso del gettito fiscale da parte dello Stato centrale”.?
Marcello Di Meglio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here