Il libro di Bernardi Guardi alla Bocciofila in Albaro

0
CONDIVIDI
venerdì alla bocciofila in Albaro GenovaCresce incontra l'autore di fascista da morire
venerdì alla bocciofila in Albaro GenovaCresce incontra l'autore di fascista da morire
Venerdì in Albaro GenovaCresce organizza l’incontro pubblico con l’autore di “Fascista da morire”

GENOVA. 13 GEN. Venerdì alle 17.30 l’associazione GenovaCresce organizza alla Bocciofila in Albaro un incontro culturale con Mario Bernardi Guardi, autore del romanzo storico intitolato: “Fascista da morire”. Introduce Carlo Sburlati e modera lo storico e giornalista Alberto Rosselli.

Il bellissimo libro è ambientato nell’agosto 1944, quando a Firenze entrano gli Alleati, i partigiani sfilano per le vie della città e la gente applaude i liberatori.
La Resistenza antifascista ha vinto. Ma c’è una Resistenza fascista che non si dà per vinta e spara dai tetti. C’è chi li chiama cecchini, chi franchi tiratori: tirano addosso al nemico per un misto di fede, rabbia e disperazione. Con grande coraggio vogliono dargli filo da torcere, anche se sanno che durerà poco.

Da sempre impegnato in un attento scavo nella letteratura e nella cultura politica tra le due guerre, Mario Bernardi Guardi ha pubblicato in volume saggi su Borges, Nietzsche, Jünger, il mondo della Mitteleuropa, Berto Ricci, i tic e i tabù della sinistra radical-chic, la memorialistica di Salò.
Conferenziere, presidente di prestigiose istituzioni culturali come l’Accademia dell’Ussero di Pisa, organizzatore di eventi di respiro nazionale tra cui “La Versiliana”, divulgatore di storia per numerose testate, presidente vicario del Premio Acqui Storia, ha ideato per la RAI rubriche di varia umanità.
Collaboratore delle pagine culturali di riviste e quotidiani – «Il Giornale», «Il Foglio», «Libero», «Il Tempo» – nel 2015 ha pubblicato con Mauro Pagliai il primo romanzo: Fascista da morire.

LASCIA UN COMMENTO