Il Giappone scopre l’ardesia ligure e l’ arte scultorea dei rapallesi

Il Giappone scopre l'ardesia e le molteplici forme scultoree che si possono creare con questa scura pietra ligure. Presso il laboratorio di Pietro Burzi, insegnante di lavorazione artistica dell'ardesia all'Accademia Culturale di Rapallo, è nato l’Idilio tra i giapponesi e lo scultore.

0
CONDIVIDI
Pietro Burzi mista le sculture ai giapponesi

RAPALLO. 12 SET. Il Giappone scopre l’ardesia e le molteplici forme scultoree che si possono creare con questa scura pietra ligure. Presso il laboratorio di Pietro Burzi, insegnante di lavorazione artistica dell’ardesia all’Accademia Culturale di Rapallo, è nato l’Idilio tra i giapponesi e lo scultore.

La rete televisiva giapponese TBS Tokyo Broadcasting System, una delle cinque reti televisive più importanti del mondo, ha realizzato un documento sulle sculture Liguri. «In Giappone non c’è ardesia, ecco perché è nata la curiosità ed interesse per la nostra pietra – spiega Pietro Burzi, entusiasta. – Dopo un primo incontro, svoltosi il 29/8/2016 con il Sig. Naoyoshi Itani della redazione della TBS Tokyo, per costruire una scaletta, sabato 10 Settembre la troupe è stata accompagnata da me, – racconta Burzi – ad una cava nella zona di Ferrada di Moconesi, dove i proprietari, Gianluigi e Alessandro Dondero hanno fatto da guida raccontando le fasi della cavatura, quindi le riprese si sono spostate presso il mio laboratorio.

Io ho raccontato le bellezze della nostra pietra ligure, delle sue caratteristiche e dimostrato la lavorazione artistica dell’ardesia.» La scultura sull’ardesia nasce nel Medioevo, e Genova ed il genovesato ne sono testimonianza con i numerosissimi portali ed architravi scolpiti. Questa tradizione oggi completamente perduta, rivive a Rapallo con il corso diretto da Pietro Burzi presso l’Accademia Culturale, unica scuola in Italia. «Alle riprese è intervenuto anche Giorio Karalis, Presidente dell’Accademia Culturale di Rapallo, la più antica d’Italia, – conclude Burzi – che ha illustrato il corso di scultura su ardesia, e tutte le altre numerose attività che vi vengono svolte presso l’Accademia di Rapallo.» ABov.

LASCIA UN COMMENTO