Il Fai e il Pd attaccano Scajola: ancora bagarre sul Piano casa

0
CONDIVIDI
Il governatore ligure Giovanni Toti e l'assessore regionale all'Urbanistica Marco Scajola
Toti e Scajola sotto attacco di Fai, ambientalisti e Pd sul Piano casa
Toti e Scajola sotto attacco di Fai, ambientalisti e Pd sul Piano casa

GENOVA. 28 GEN. Botta e risposta fra centrodestra e centrosinistra sul caso del Fondo ambiente italiano, che insieme agli ambientalisti si è scagliato contro il Piano casa di Toti e Scajola.

La giunta Toti oggi ha respinto al mittente le accuse al Piano casa lanciate  dai presidenti nazionali del Fondo Ambiente Italiano, Italia Nostra, Legambiente, Lipu, Birdlife Italia e Wwf Italia, che hanno invitato i presidenti dei dieci parchi nazionali e regionali della Liguria a non  applicare le disposizioni contenute nella legge  approvata il 22 dicembre scorso dalla Regione.

“Il Piano Casa è stato voluto dai liguri ha detto l’assessoreMarco  Scajola – è uno strumento sano, trasparente, che rispetta l’ambiente, e il paesaggio e aiuta  la riqualificazione del patrimonio immobiliare esistente. La legge rappresenta una possibilità in più per rilanciare e riqualificare l’intero territorio , parchi compresi. Chi sostiene il contrario,  o è in malafede, cosa più probabile,  o completamente disinformato”.

 

Di diverso avviso il Pd.

“L’unico in malafede, assessore Scajola, sei tu – ha replicato oggi il capogruppo Raffaella Paita – questo Piano casa è una scelta scellerata che i liguri non vogliono e che volete soltanto tu e la tua maggioranza di centrodestra, che ogni giorno appare sempre più ostile e disinteressata alla Liguria. Se un gruppo così qualificato di associazioni nazionali esprime un giudizio così netto e senza appello, tu, assessore, dovresti almeno porti qualche interrogativo. Invece preferisci rispondere con l’arroganza tipica di chi sa di aver fatto un cattiva legge, ma è costretto difenderla, anche di fronte all’evidenza. Sul tema “casa” non c’è niente da fare, caro Scajola: buon sangue non mente”.

 

LASCIA UN COMMENTO