Il doodle per l’acqua su Marte

"Scoperta l'acqua su Marte!” è con questo titolo e un nuovo doodle che Google festeggia la scoperta. Nel doodle si vede la classica scritta del noto motore di ricerca

“Scoperta l’acqua su Marte!” è con questo titolo e un nuovo doodle che Google festeggia la scoperta. Nel doodle si vede la classica scritta del noto motore di ricerca

ROMA. 29 SET. “Scoperta l’acqua su Marte!” è con questo titolo e un nuovo doodle che Google festeggia la scoperta. Nel doodle si vede la classica scritta del noto motore di ricerca con al centro un pianeta animato, Marte appunto, che, dopo aver fatto un giro su se stesso compiendo il suo naturale ciclo, beve l’acqua da un bicchiere.

Dalla Nasa arriva la comunicazione: “Abbiamo le prove di tanti rivoli fantasma. Appaiono d’estate e scompaiono d’inverno”.

A comunicarlo la Nasa a Washington in una conferenza stampa dal titolo : “Mistero risolto”.
Così è ufficiale: su Marte c’è acqua. Non solo quella congelata ai poli, ma liquida e salata.
A raccontare la scoperta un gruppo di esperti, ma il protagonista, Luju Ojha, ricercatore nepalese ma trasferitosi negli Usa del Georgia Institute of Technology, era in collegamento telefonico e ne ha trasmesso una foto.

“Abbiamo raccolto le prove chimiche – ha spiegato, mostrando l’animazione 3D di un cratere l’ Hale Crater e con l’immagine che mostra come dalla sommità si propaghino tante linee scure e parallele.

Quelle linee, le ‘Rsl’, ovvero ‘Recurring slope lineae’ sono state individuate dal satellite Mars Reconnaissance Orbiter che ha utilizzato la spettroscopia per analizzarei segni lasciati da una serie di specifici minerali, i perclorati. sali idrati che si manifestano solo in presenza di acqua.
I solchi sarebbero lunghi centinaia di metri e larghi cinque. È lì che scorre l’acqua durante l’estate marziana, probabilmente per tempi brevi, prima di evaporare, poi d’inverno.


Rispondi