Il Consolato d’Italia a Nizza inaugura la XVI Settimana della Lingua Italiana nel Mondo

0
CONDIVIDI
A Nizza l'inaugurazione della XVI Settimana Lingua Italiana nel Mondo

NIZZA. 3 OTT. Presentato sabato scorso, 24 settembre 2016, presso il Teatro Garibaldi, storico palcoscenico del Consolato Generale di Nizza, il programma ufficiale della XVI Settimana della Lingua Italiana nel Mondo, dal tema: “L’Italiano e la creatività: marchi e costumi, moda e design”.

Ospite d’onore S.E. Cristiano Gallo, nuovo Ambasciatore d’Italia nel Principato di Monaco.

Il nutrito programma di eventi, che si svolgeranno dal 10 al 16 ottobre, nell’area di Nizza, coinvolgerà eccezionalmente anche la Città di Sanremo. La Città dei Fiori sarà anche rappresentata dalla Maison DAPHNÉ ®, storico atelier di Haute Couture che si ispira ai colori e ai profumi della Riviera. A Sanremo infine si celebrerà la chiusura della kermesse che celebra la creatività.

 

Il gemellaggio culturale vuole così ribadire il forte legame tra la Riviera dei Fiori e la Costa Azzurra, che è uscito rafforzato in seguito alla cooperazione transfrontaliera per gestire il fenomeno dei flussi migratori, nonché al recente attacco terroristico che ha colpito il cuore di Nizza, durante i festeggiamenti del 14 luglio scorso.

Ma è l’intera Italia a dimostrare solidarietà alla Costa Azzurra!

L’On. Carlo Carli se ne fa portavoce, donando alla città di Nizza, la sua recentissima opera “Promenades des Anglais, 14 luglio 2016”. Un omaggio commosso alle vittime della strage avvenuta sulla celebre passeggiata. La fotografia digitale di una bambina che giace a terra, con lo sfondo ancora festante dei fuochi artificiali, viene affiancata ad una figura artistica d’autore che raffigura una madre straziata dal dolore. Modello iconografico, ispirato dal celebre gruppo scultoreo in terracotta delle Pie donne de “Il Compianto”, opera quattrocentesca di Niccolò dell’Arca – custodito nella Chiesa di Santa Maria della Salute a Bologna ndr.

La mostra dal titolo “Mediterraneo: speranza e tragedia”, visitabile dal 24 settembre al 15 ottobre presso il Teatro Garibaldi ndr – è stata fortemente voluta da Serena Lippi, Console Generale d’Italia a Nizza.  “Ho subito compreso l’importanza di ospitare a Nizza la mostra dell’On. Carlo Carli poiché si tratta di un’iniziativa culturale che ci permette anche di fare una riflessione sul fenomeno migratorio” – afferma la Signora Console e aggiunge: “sono certa che le opere di Carli […] susciteranno grande interesse ed emozione nel pubblico e che il suo racconto riuscirà a commuovere e sensibilizzare i visitatori nei confronti di questo fenomeno così drammatico che l’umanità sta affrontando negli ultimi anni”.

L’importanza della cooperazione Italia-Francia nella gestione dei flussi migratori è stata sottolineata anche dalla presenza di Enrico Ioculano, Sindaco di Ventimiglia. “Abbiamo fatto un’esperienza su questo fenomeno che ci tocca profondamente e che non si limita alla sola ‘prima accoglienza’ ma anche alle fasi successive di inclusione sociale dei migranti […] Ventimiglia ha dovuto gestire, e sta gestendo ancora, situazioni difficili.”

Le struggenti note modern classic del maestro Innocenzo Genna – pianista compositore e giurista italiano, esperto di diritto europeo dei mass media ndr – hanno trasmesso un messaggio di speranza, inaugurando così ufficialmente la XVI Settimana della Lingua Italiana nel Mondo. D’altronde “La creatività non è altro che un’intelligenza che si diverte” (cit.: Albert Einstein).
Maurizio Abbati

LASCIA UN COMMENTO