Il 1° aprile Giornata Prevenzione dei tumori del cavo orale

0
CONDIVIDI
Inchiesa della procura: al San Paolo di Savona perquisizioni dei carabinieri del Nas
Inchiesa della procura: al San Paolo di Savona perquisizioni dei carabinieri del Nas
Inchiesa della procura: al San Paolo di Savona perquisizioni dei carabinieri del Nas

SAVONA. 30 MAR. Dopo il successo della prima Giornata di Prevenzione nel 2015, l’Associazione Otorinolaringologi Ospedalieri Italiani (AOOI) ripropone l’iniziativa che ha consentito a migliaia di utenti l’accesso ad uno screening gratuito con gli specialisti.

L’ASL 2 savonese ha confermato anche quest’anno l’adesione a questa importante iniziativa e, nella mattinata del 1° aprile 2016, gli ambulatori di otorinolaringoiatria degli Ospedali di Savona, Pietra Ligure e Albenga metteranno a disposizione i loro staff di esperti per quanti vorranno eseguire visite gratuite o ricevere informazioni e consigli in merito alle patologie del cavo orale.

Ecco tutti gli orari esatti degli appuntamenti:

  • Ospedale S. Paolo,  dalle ore 9.00 alle 12.00 , Ambulatori del 3° piano del Monoblocco.  Prenotazioni allo 019.840.4320
  • Ospedale S. Corona, dalle ore 8.30 alle 12.30, Ambulatori al Piano Terra dell’Unità Spinale Unipolare. Prenotazioni allo 019.623.4828
  • Ospedale S.M. Misericordia , dalle ore 9.00 alle 12.00, Ambulatori al Piano Terra. Prenotazioni allo 0182.546.330

 

“Fumo, alcol, scarsa igiene orale, infezione da Papillomavirus, microtraumi cronici della mucosa della bocca legati all’uso di protesi dentarie, eccessiva esposizione al sole e dieta povera di frutta e verdura sono i fattori di rischio che possono favorire e provocare l’insorgenza di questo tipo di tumori.

In Italia, ogni anno, si registrano circa 9 casi di carcinoma del cavo orale ogni 100.000 uomini e  circa 3 casi ogni 100.000 donne. La popolazione maschile è dunque più soggetta a questo tipo di patologia, spesso legata all’azione carcinogenetica associata di fumo e alcool. Per fortuna prevenire è possibile”. A spiegarlo è il Dott. Marino Peirano, direttore del dipartimento Testa-Collo e della S.C. Otorinolaringoiatria dell’Asl 2 Savonese.

“La diagnosi precoce ha fatto passi da gigante: il test di screening è semplice, veloce e non richiede metodi invasivi. Ecco perché i medici raccomandano periodicamente, ovvero almeno una volta l’anno, questo tipo di controllo, soprattutto alle persone esposte ad uno o più fattori di rischio. Non dimentichiamo infine che, come per altre patologie, anche per i tumori del cavo orale un corretto stile di vita è importante”.

L’invito è dunque quello di sfruttare quest’ottima opportunità per eseguire uno screening gratuito e ricevere informazioni utili per la propria salute.

LASCIA UN COMMENTO