I sindacati uniti contro i tagli del Comune di Savona

1
CONDIVIDI

SAVONA. 13 OTT. C.G.I.L. -C.I.S.L.- U.I.L. “Con abolizione Irpef e aumento tariffe mensa scolastica si colpiranno le fasce medio-basse della popolazione”

Ieri 12 ottobre 2016 il Consiglio Comunale di Savona ha deliberato l’abolizione dell’esenzione I.R.P.E.F. al di sotto dei 15 mila euro.

Tale provvedimento dà il segno inequivocabile, da parte di questa Amministrazione Comunale, di voler perseguire – da subito – un percorso di riassesto di bilancio, infierendo pesantemente sulle persone colpite dalla crisi e dall’impoverimento generale.

 

Inoltre, in data odierna, si è tenuto un confronto tra le OO.SS. di Categoria e Confederali, sul tema delle modifiche delle tariffe per il servizio mensa scolastica.

Durante tale incontro le OO.SS. hanno manifestato la netta contrarietà all’aumento delle tariffe che va a colpire, in modo particolare, le fasce medio-basse di una città già gravemente provata dalla crisi economica che da tempo perdura e non accenna a diminuire.

C.G.I.L. – C.I.S.L. e U.I.L. intendono opporsi a tale operazione e hanno chiesto, in data odierna, un incontro urgente per affrontare complessivamente questi gravi problemi.

Per le Segreterie Provinciali CGIL-CISL-UIL

(Giulia Stella – Claudio Bosio – Emanuele Guastavino)

 

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO