I residenti: no alle panchine del degrado a Sarzano, sì ai parcheggi

0
CONDIVIDI
Il comitato dei residenti e commercianti di Sarzano: no alle panchine, sì ai parcheggi
Il comitato dei residenti e commercianti di Sarzano: no alle panchine, sì ai parcheggi
Il comitato dei residenti e commercianti di Sarzano: no alle panchine, sì ai parcheggi

GENOVA. 5 GIU. Dopo il mercatino abusivo di corso Quadrio sotto le finestre, i mini market H24 degli immigrati, le notti insonni per alcuni balordi della movida, il degrado e l’insicurezza per le continue aggressioni nei vicoli, ora la giunta Doria vorrebbe togliere alcuni parcheggi ai residenti di Sarzano per mettere panchine e giochi.

“I giochi per bambini e le panchine già esistevano – dice il portavoce di uno dei comitati di Sarzano Claudio Garau – ma poi erano stati tolti senza dire nulla agli abitanti del quartiere. Ora di giorno forse diventerà tutto bello, ma la notte? Ogni panchina nei caruggi è l’ incubo di chi ci abita sopra.

Non vanno bene neppure le panchine anti clochard, come quelle installate in Valbisagno. Siamo pronti a dare battaglia insieme al CIV della presidente Antonella Davite e ad altri comitati ed associazioni del centro storico.

 

Noi residenti abbiamo già cominciato una raccolta firme contro questa folle idea. A breve organizzeremo in piazza una manifestazione per urlare il nostro no. Questa volta non ci saranno presidi a Tursi, ma mobiliteremo la nostra piazza ad oltranza. Come portavoce del comitato se occorrerà, mi incatenerò in piazza. Questo progetto non deve passare”.

 

LASCIA UN COMMENTO