I ragazzi delle medie di Alassio a caccia di balene

0
CONDIVIDI
coda-capodoglio
La coda del Capodoglio quando si immerge

SAVONA. 12 OTT. Quasi un centinaio di alunni, delle classi medie dell’Ollandini di Alassio, hanno trascorso una giornata in mare, nel Santuario dei Cetacei, a caccia di balene e delfini.

L’Istituto Comprensivo Statale Scuola Media “M. M. Ollandini” di Alassio, con la collaborazione dell’Assessorato alle Politiche Scolastiche del Comune di Alassio, ha organizzato, come attività di accoglienza delle classi prime medie, un’uscita in mare al Santuario dei Cetacei a bordo del battello Rody Jet della Società Liguria Via Mare. All’iniziativa hanno preso parte 93 alunni delle classi prime e 25 della classe “2° A”, che lo scorso anno scolastico aveva partecipato al concorso “Allevato nella UE”, promosso dall’Unione Europea in merito alle forme di allevamento ittico nelle acque aperte.
“I ragazzi hanno goduto di una giornata serena e mite tipica degli autunni alassini – spiegano gli organizzatori – Il mare non proprio calmo non ha impedito alcuni avvistamenti poco dopo l’uscita dal porto di Alassio”. Nelle acque attorno all’Isola Gallinara è stato avvistato un gruppo di stenelle, che si è esibito in diversi salti ed evoluzioni di fronte alla scolaresca. Poco più tardi, a circa 12 miglia dalla costa, l’avvistamento di altre stenelle e di capodogli, cui è seguito un capodoglio di circa 15 metri di lunghezza, che si è lasciato avvicinare e osservare per oltre un quarto d’ora, prima di inabissarsi sollevando la grande pinna caudale. “I ragazzi hanno avuto l’opportunità di conoscere un po’ di più il nostro mare, ma soprattutto di conoscersi tra loro”.

LASCIA UN COMMENTO