I poliziotti suonano alla porta e lei getta droga e soldi dalla finestra

0
CONDIVIDI
i poliziotti suonano alla porta e lei butta la droga dalla finestra
i poliziotti suonano alla porta e lei butta la droga dalla finestra
I poliziotti suonano alla porta e lei butta dalla finestra un pacco di droga insieme a 30mila euro

GENOVA. 3 DIC. I poliziotti suonano e lei butta dalla finestra 30mila euro insieme alla droga. I continui spostamenti lungo la via e i fugaci incontri per strada con numerosi giovani hanno insospettito gli agenti del Commissariato Sestri che ieri sera li hanno fermati per identificarli.

Lui, un tunisino di 23 anni, privo di documenti, è stato condotto al posto di Polizia, la fidanzata, una 23enne genovese, dopo aver declinato le proprie generalità è corsa a casa, in Via Fabio da Persico, con la scusa di dover accudire i suoi bambini.

I poliziotti, insospettiti dal comportamento della donna e visti i numerosi precedenti per spaccio emersi a carico del ragazzo, si sono recati nella loro abitazione di via Fabio da Persico per verificare che i due non vi occultassero sostanze stupefacenti.

 

Nel momento in cui gli agenti alla porta si sono qualificati, un terzo agente, rimasto sotto il portone in appostamento, ha visto volare dalla finestra della cucina un sacco bianco che cadeva nel terrazzo sottostante.

All’interno svariato materiale per pesare e confezionare la droga, 4 pacchetti di banconote per 29.950 euro e circa 370 grammi di sostanza stupefacente derivata dall’anfetamina, il tutto celato e gettato dalla 23enne perché non fosse rinvenuto durante un’eventuale perquisizione.

La donna è stata così arrestata per produzione e spaccio di stupefacenti, mentre per l’uomo, che ha ammesso di essere il possessore della droga è scattato il fermo di polizia giudiziaria.

LASCIA UN COMMENTO