Home Cronaca Cronaca Genova

I NAS SEQUESTRANO OLTRE 30 TONNELLATE DI SGOMBRO AL NATURALE INFESTATO DA PARASSITI AD UNA DITTA GENOVESE

3
CONDIVIDI
carabinieri nas
Il Nas nei giorni di Natale ha multato due pasticcerie irregolari di San Martino a Genova

carabinieri_nasGENOVA. 22 OTT. Trentadue tonnellate di confezioni di sgombro al naturale infestato da parassiti sono state sequestrate dai carabinieri del Nas di Salerno e di Genova.

I militari sono intervenuti in seguito alla segnalazione da parte di un cittadino, poi i carabinieri di Salerno hanno accertato la presenza di parassiti in alcune confezioni aperte a campione presso due aziende distributrici.

Sono così stati sequestrati oltre 6mila scatolette, circa 2 tonnellate, di prodotto, confezionato in Marocco ed importato da una ditta genovese, procedendo al campionamento per le successive analisi di laboratorio, finalizzate alla tipizzazione del parassita nonché alla ricerca di istamina.


Subito si sono attivati anche i Nas di Genova che hanno sequestrato presso la ditta importatrice oltre 74mila vasetti, pari a 30 tonnellate, di sgombro al naturale provenienti dallo stesso stabilimento produttivo.

Dalle verifiche effettuate, i militari hanno accertato che oltre 165mila confezioni di sgombro sono state distribuite sul territorio nazionale, dove sarebbero state vendute al dettaglio al costo di circa 4 euro cadauna.

A seguito dell’intervento dei carabinieri, la ditta ha avviato le previste procedure di ritiro dal mercato del prodotto già commercializzato.

3 COMMENTI

  1. Belin belandi ma il NOME della ditta degli sgomberi con parassiti SERVE SAPERLO comunque grazie a tutti i Carabinieri dei NAS. Le scatolette potrebbero essere già state comprate e presenti in ogni casa d’Italia.
    Morando

  2. Sapete perché non è stato consentito a nessun sito, giornale o televisione di pubblicare la marca di quella porcheria? Perché in Italia ci sono leggi assurde che consentono anche a chi ha compiuto un reato orrendo e odioso come questo di poter citare per diffamazione chiunque si azzardi a fare il suo nome. Ora vorrei che tutti capissero perché è così importante che i cittadini prendano in mano il potere di scrivere le leggi, per poter veramente tutelare la loro salute, invece di lasciar fare ad una classe politica incompetente e collusa che finirà per ammazzarci tutti quanti.

    • Sinceramente non sappiamo il nome della ditta. Se lo avessimo saputo, lo avremmo pubblicato.

      Personalmente in qualità di responsabile della testata sono anche responsabile di queste cose e come abbiamo fatto in passato, anche se siamo stati, per fortuna smentiti (riguardo il pesto), lo avremmo pubblicato.

      Il problema, penso, riguarda una grossa azienda e non si riesce a sapere nulla.

      Cordialmente

      L.B.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here