Home Cronaca Cronaca Italia

I GRIFONCINI SOLIDARIZZANO CON LA CURVA ROSSOBLU’ AD ALESSANDRIA

0
CONDIVIDI
I GRIFONCINI SOLIDARIZZANO CON LA CURVA ROSSOBLU AD ALESSANDRIA

mogeni da parte degli ultras rossobl? che stipavano la Curva Sud dello stadio “Moccagatta” di Alessandria. A questo punto ? sconfitta 0 a 3 a tavolino ma era quello che i tifosi volevano. In settimana era stato pi? volte ribadito in coro a gran voce” Ad Alessandria non si gioca”, durante le manifestazioni di piazza a Genova dei tifosi intestarditi nel portare avanti la loro protesta per la piega drammatica che ha preso il “caso Genoa”, con lo spettro sempre pi? reale del baratro della Serie C1. La tensione nel capoluogo alessandrino era palpabile fin dal primo pomeriggio con lo schieramento dell’intero Battaglione Provinciale dei Carabinieri, le squadre antisommossa della Polizia della Questura, rinvigorite da rinforzi arrivati da Pavia e Milano. La partita, con in campo la squadra Primavera agli ordini di Vincenzo Torrente, era comunque iniziata alle 18 dopo aver ossrevato un minuto di silenzio in memoria di Gliuliano Fiorini, attaccante gi? genoano stroncato da un male incurabile in settimana a soli 47 anni. Al 25′ della prima frazione di gara sono partiti i primo razzi in campo. Quando uno dei bengala fischianti ha pericolosamente deviato sui Distinti Rettilineo rischiando di ferire i genoani pi? tranquilli che avevano scelto quel settore a 10 Euro, l’arbitro ha richiamato le squadre negli spogliatoi e dichiarato chiuso cos? il match. La Primavera rossobl?, accodata dietro Torrente, ha comunque solidarizzatto con la curva urlante sotto gli occhi dei celerini allertati e bardati con caschi e scudi in campo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here