I Goliardi e l’ironia contro il terrorismo

1
CONDIVIDI
I Goliardi e l'ironia contro il terrorismo
I Goliardi e l'ironia contro il terrorismo
I Goliardi e l’ironia contro il terrorismo

GENOVA. 21 NOV. I Goliardi genovesi hanno esposto all’inaugurazione dell’anno accademico uno striscione con l’emblema ironico del Kaliffato D’Al-Baroh composto da una mezzaluna e una Lanterna a forma di fallo.

L’inaugurazione dell’anno accademico è stata aperta da un minuto di silenzio per le vittime del terrorismo a Parigi.

“Chiedo un momento di raccoglimento per le vittime del terrorismo”, ha esordito il rettore Paolo Comanducci.

1 COMMENTO

  1. Gentilissima redazione, in merito all’articolo, teniamo a precisare che l’ordine è da sempre presente nella realtà goliardica genovese (la fondazione risale agli anni ’50 del secolo scorso). La sua presenza, oramai tradizionale e ricorrente, non era in alcun modo legata alle recenti e tragiche vicende, che hanno coinvolto , tra gli altri, giovani e studenti come noi e rispetto alle quali ci sentiamo in dovere di esprimere il più profondo cordoglio.
    Chiamati però in causa, nostro malgrado, su questioni che di goliardico non hanno nulla ma non potendo rinunciare all’ironia e alla leggerezza che ci contraddistinguono, ribadiamo la superiorità dell’unico e vero Sublime Kaliffo di Al-Baroh sul falso califfo di Al-Raqqa.
    I Goliardi del Kaliffato

LASCIA UN COMMENTO