I due camminatori di Albenga giunti a metà strada

0
CONDIVIDI
Calvi ( a destra) e Giusto
Calvi ( a destra) e Giusto

SAVONA. 25 MAG. Neppure un forte nubifragio, abbattutosi nell’entroterra genovese, che li ha colpiti mentre stavano per arrivare a Savignone, ha fermato la marcia dei due intrepidi camminatori albenganesi Daniele Calvi e Sergio Giusto che sono arrivati quasi a metà della loro impresa. Si tratta della Traversata dei Monti Liguri che li ha portati ieri a superare già Savignone.

Partiti da Montoggio hanno camminato a lungo ieri sotto l’acqua, si sono riparati fino al cessare del nubifragio a Casella, per proseguire per Stabbio, il Ponte di Savignone e fatto tappa a Savignone: “ In nove giorni – hanno spiegato in un divertente collegamento radifonico con TRS radio- siamo arrivati quasi ametà strada. E’ stata dura, ma abbiamo goduto di panorami mozzafiato e fatto incontri che serberemo per sembre nel nostro cuore”.

Sta proseguendo dunque secondo programma la bella iniziativa dei due camminatori albenganesi che nel tragitto compiuto finora sull’ Alta Via dei Monti Liguri hanno incrociato la Via Regia, tratti di Vie Romane, diverse vie del Sale e della Trasumanza, percorrendo tratturi e strade che hanno una storia ultramillenaria. “Nell’anno dei grandi eventi del Giubileo della Misericordia- ci avevano spiegato i due amici alla partenza da Albenga- anche una piccola iniziativa come la nostra potrebbe essere anche l’occasione per riflettere sulle parole del Pontefice circa i gesti della misericordia”.

 

La traversata dei monti liguri che i due camminatori stanno realizzando segue il tracciato dell’ Alta Via, un percorso mozzafiato di 430 chilometri da Montemarcello ai Balzi Rossi. “La vera gioia è il cammino” è il titolo della loro impresa che è seguita con collegamenti radiofonici da una radio che è da sempre interessata a questo tipo di imprese: TRS Radio che trasmette su 104.800 FM. Con collegamenti telefonici periodici è possibile essere informati sulle vicende che animano l’impresa dei due amici albenganesi ed è possibile seguirli anche sul sito www.trsradio.it

CLAUDIO ALMANZI

LASCIA UN COMMENTO