I diritti dei bambini secondo il Paul Klee Barabino

0
CONDIVIDI
I diritti dei ragazzi e dei bambini visti dagli studenti del Paul Klee Barabino
I diritti dei ragazzi e dei bambini visti dagli studenti del Paul Klee Barabino
I diritti dei ragazzi e dei bambini visti dagli studenti del Paul Klee Barabino

GENOVA. 17 NOV. Da mercoledì 18 a venerdì 27 novembre l’atrio di palazzo Tursi ospiterà “Srotoliamo i diritti: illustriamo i diritti dei bambini e dei ragazzi”, mostra di elaborati dei ragazzi del Liceo Artistico Statale Paul Klee Barabino sul tema dei diritti dei bambini e degli adolescenti.

I 22 ragazzi partecipanti al progetto fanno parte della classe 4ª C e, in collaborazione con la Direzione Scuola e Politiche Giovanili e il Pidida Coordinamento Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza Liguria, hanno preso parte ad un progetto che ha consentito di valorizzare le loro competenze artistiche e comunicative.

L’idea di fondo è stata quella di prendere in esame gli 8 raggruppamenti in cui, a livello internazionale, è solitamente spiegata la Convenzione dei Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza e, dopo una discussione sui contenuti, lasciare ai ragazzi l’iniziativa di realizzare un manifesto.

 

Sulla base di questa idea è stato dunque realizzato un manifesto generale in cui sono riportati “per titoli” i diritti della CRC e nel quale, “a pioggia”, si evidenziano le 8 famiglie di diritti raggruppati.

In circa 30 ore di studio e laboratori i ragazzi hanno proposto diverse ipotesi e successivamente un’apposita commissione (formata da personale docente, una componente del Pidida, un ragazzo e rappresentanti del Comune) ha dichiarato i vincitori.

Gli 8 manifesti verranno stampati e distribuiti nelle scuole genovesi; tutti gli elaborati (non solo quelli vincitori) sono dunque esposti nell’atrio di Palazzo Tursi. Gli stessi ragazzi hanno contribuito alla progettazione dell’allestimento, al “lancio” e alla pubblicizzazione della mostra, nonché alla gestione dell’inaugurazione.

L’Istituto Klee Barabinowww.liceokleebarabino.it

LASCIA UN COMMENTO