I dati del Centro Meteo Arpal di Gennaio

0
CONDIVIDI
Arpal Meteo. Pioggia, temperature e venti nel mese di gennaio 2016
Arpal Meteo. Pioggia, temperature e venti nel mese di gennaio 2016
Arpal Meteo. Pioggia, temperature e venti nel mese di gennaio 2016

GENOVA. 2 FEB. Ecco ai primi di febbraio giungere dal Centro Meteo di Arpal i dati meteo del mese di gennaio per quanto riguarda precipitazioni, temperature e venti.

I primi 20 giorni del mese hanno visto sporadiche irruzioni fredde e qualche nevicata oltre i 1000 metri; nell’ultima decade protagonista un flusso caldo umido, soprattutto nella parte centro-orientale della regione.

Le precipitazioni sono state al di sotto dei valori standard di gennaio da Ventimiglia al promontorio di Portofino; da Santa Margherita Ligure fino a Sarzana quantitativi superiori ai 120mm/mese, in linea con la media climatologica. Una differenza che si vede bene confrontando i dati dei capoluoghi di provincia: solo alla Spezia gennaio 2016 è stato più piovoso della media climatologica.

 

Il giorno più piovoso è stato lunedì 11, con 124 mm caduti a Cabanne (prov. GE, 809 m slm); precipitazioni importanti anche sabato 9, ancora 92 mm a Cabanne e 90 mm s Cuccarello (prov. SP, 835 m slm). Come si vede dalla mappa, che raffigura la cumulata mensile su tutto il territorio regionale, le precipitazioni si sono concentrate sul centro levante ligure.

Per quanto riguarda le temperature, nel savonese gli estremi regionali di temperatura: dai -11,2°C di lunedì 18 a Sassello (SV, 385 m slm) ai +21,1°C di mercoledì 13 a Cisano sul Neva (SV, 40 m slm). Il capoluogo più freddo è stato La Spezia, che martedì 19 è sceso a +0,6°C, mentre quello più caldo Savona, con i +18,7°C di martedì 12. Più in generale, le temperature sono state nella norma solo nell’imperiese; anomalia positiva nella altre tre province, senza tuttavia arrivare – almeno su scala locale – agli eccessi del 2015, quando si erano registrati valori anche di 4 °C sopra la media climatologica.

Per i venti da segnalare le due libecciate di lunedì/martedì 11 e 12, con 6.5m di altezza massima d’onda e periodo di 10 secondi, e quella di domenica 31, con 4m di altezza massima d’onda e periodo di 10 secondi.

Sempre lunedì 11, forti venti di Libeccio hanno interessato l’intera Liguria, superando i 150 km/h:

Sabato 16, altre raffiche hanno interessato la Liguria: il record, alle 23.00, a Monte Pennello, alle spalle del ponente genovese, con 137 km/h.

Internet: www.arpal.gov.it

LASCIA UN COMMENTO