I DATI DEL 2014 SUI CASINO ONLINE AUTORIZZATI AAMS

0
CONDIVIDI
VegasMaster-casino-online

VegasMaster-casino-onlineGENOVA. 16 GIU. Sono davvero impressionanti i dati del gioco d’azzardo in Italia per il 2014. Quello trascorso non è stato un anno di crescita, come del resto non ci si poteva aspettare vista la tremenda congiuntura economica di crisi. Tuttavia nel complesso il settore del gioco nel nostro paese è rimasto stabile, con un calo leggerissimo di circa lo 0,3%. Quello che colpisce, però, sono i numeri assoluti.

L’anno scorso la raccolta totale è stata di 84 miliardi e 485 milioni di euro, di cui circa 8.3 miliardi sono andati all’erario. Questa cifra è il risultato delle raccolte di tutti i tipi di gioco d’azzardo attualmente legali nel nostro paese, come lotto e lotterie, ippica, slot e vlt, scommesse sportive e casinò online autorizzati AAMS.

Quello che ci dicono questi dati è che il gioco d’azzardo rappresenta un’abitudine sempre più consolidata per gli italiani, che si sta trasformando con i cambiamenti nella tecnologia ma che regge all’impatto della crisi. Lo si vede anche quando si scorpora il dato sulle raccolte. L’ippica, i gratta e vinci, il bingo e il SuperEnalotto hanno visto dei cali significativi, mentre crescono le scommesse sportive. Questi cambiamenti sono certamente segno di un pubblico più giovane, meno affezionato ai tipi di gioco tradizionali.

 

Gli italiani, dunque, si confermano un popolo di appassionati del gioco, che è poi il motivo per cui da quando slot machine, scommesse sportive e gioco online sono stati legalizzati nel nostro paese, l’Italia è diventata il quarto mercato mondiale per il business dell’azzardo.

Per quanto riguarda i casino online italiani, questi hanno raccolto più di 1.1 miliardi di euro, versando alle casse dello stato più di 90 milioni. Nonostante siano sempre più diffusi, grazie anche al boom dei supporti mobili per la navigazione a internet, come tablet e smartphone, i casinò online non riescono ancora ad assediare la leadership di slot e vlt, che coprono ancora oltre il 50% del mercato. Tuttavia il dato inferiore per quanto riguarda la raccolta può anche dipendere da un fatto molto semplice: i casinò online costano meno rispetto a slot machine e vlt, danno la possibilità di giocare anche gratis e offrono bonus e promozioni.

Insomma, il leggero calo dei dati della raccolta del gioco d’azzardo in Italia non significa che ci siano meno giocatori, ma che spendano meno, anche grazie all’offerta online. Quest’ultima, secondo altri dati, attrae principalmente i giovani e giovani adulti sotto i 45 anni, e quindi in generale giocatori più attenti a cogliere le novità e le innovazioni tecnologiche. Il trend che riguarda il gioco d’azzardo in Italia è dunque in linea con quello che si poteva prevedere, e regge nonostante tutto alla crisi.

LASCIA UN COMMENTO