I bus perdono le porte, gli utenti Amt perdono 13 linee

2
CONDIVIDI
Amt, 13 linee in meno
Amt, 13 linee in meno
Amt, 13 linee in meno

GENOVA. 28 GEN. Amt si prepara ad appaltare ai privati 13 linee di bus collinari, tra Valbisagno, Castelletto, ponente genovese e il M5S insorge.

“Ancora una volta – ha detto oggi il consigliere regionale Marco De Ferrari – assistiamo alla demolizione (in)controllata del trasporto pubblico locale, in una logica di finto efficientamento che significa più pensionamenti e meno assunzioni. Amt e i suoi rappresentanti politici continuano imperterriti a riproporre un modello di privatizzazione che, ovunque è stato applicato, ha portato profitti e speculazioni per le aziende private, a fronte di aumenti e disservizi per i cittadini.

Ci dicono che si tratta di linee cosiddette “a domanda debole”, ovvero poco frequentate. Una frase sibillina dietro cui si nasconde tutta l’ipocrisia dei vertici Amt

 

Eppure nel 2011 il popolo italiano ha sancito con un referendum che i servizi pubblici locali (acqua, trasporti e rifiuti) devono restare pubblici: se credono nella loro strategia, perché rassicurare sul fatto che riguarderà una piccola parte della linea cittadina. La realtà è che un’eventuale privatizzazione rischia di creare gravi disagi, e nessuna certezza, agli abitanti delle colline, tra cui tanti studenti e pensionati.

Ma ci chiediamo anche quali saranno i criteri di questo bando, al di là del vincolo a fornire gli automezzi, in un momento in cui non passa giorno senza un autobus fermo o a pezzi. L’ultimo episodio l’altro giorno a Sampierdarena, dove un mezzo della linea 165 ha perso una porta durante la corsa, e solo per puro caso si è evitata una tragedia.

Mentre i bus perdono le porte per strada, gli utenti rischiano di perdere 13 linee. Regione e Comune non perdano la testa e mantenga il servizio di trasporto pubblico. No alle esternalizzazioni. No alle privatizzazioni. Le istituzioni investano sulla sicurezza di utenti e lavoratori”.

2 COMMENTI

  1. sempre peggio complimenti poi si lamentano che cè troppo inquinamento perchè ci sono troppe macchine e moto invece di aumentere gli autobus ecc tagliano e aumentano pure i biglietti che cervelloni che abbiamo in regione

LASCIA UN COMMENTO