I baschi verdi sgominano la gang delle griffes false

0
CONDIVIDI
Merce confrattatta. Sequetsrati mille capi e denunciati due africani
I baschi verdi sgominano banda delle griffes false
I baschi verdi sgominano banda delle griffes false

GENOVA. 8 MAR. Operazione della guardia di finanza di Genova che ha smantellato un’organizzazione multietnica che gestiva una ‘filiera del falso’ in grado di realizzare merce contraffatta da smerciare nel mercato clandestino di Genova, nella Riviera ligure e del bresciano.

Nell’operazione sono state indagate 21 persone, fra cui cinesi ed arrestato un senegalese.

L’operazione ha permesso di trovare anche un laboratorio nel centro storico di Genova dove, dove venivano stoccati gli articoli contraffatti ed è stata trovata merce griffata fasulla del valore di svariate migliaia di euro.

 

L’indagine è stata avviata dai militari dei baschi verdi nel 2013 e si è conclusa nei giorni scorsi con gli avvisi di garanzia.

Ogni indagato aveva un compito preciso. Gli italiani erano i tornitori che creavano le minuterie in metallo, i cinesi clonavano griffe e etichette mentre i senegalesi erano i sarti che assemblavano marchi e merce e la distribuivano.

In tutto sono stati sequestrati 5 laboratori e oltre 1,4 milioni di prodotti contraffatti, 8 ricamatrici professionali, 10 macchine da cucire, 33 cliché software, 2 supporti magnetici, 7 punzonatrici, una pressa, 1 postazione di lavoro ‘sartoria’ e 2 personal computer portatili.

Gli indagati sono accusati di introduzione nello Stato e commercio di prodotti con segni falsi, ricettazione, resistenza a pubblico ufficiale, per quanto riguarda un giovane senegalese, e immigrazione clandestina, oltre all’accertamento di avvenuta vendita di circa 300 mila prodotti recanti marchi contraffatti.

LASCIA UN COMMENTO