Home Sport Sport Genova

Hockey, quattro punti per il Cus nel girone intermedio

0
CONDIVIDI
Cus Genova

GENOVA 3 MAG.  Una vittoria ed un pareggio per il CUS Genova Hockey di mister Ferrero nelle prime due partite del girone intermedio, prima delle finali di promozione che si disputeranno sul campo di Villar Perosa. Oltre all’acciaccato Kolp, assente pure il centrocampista Danese.

Il primo incontro termina 1-1 contro l’HC Liguria, squadra già affrontata nel primo girone. Una partita che non ha convinto né allenatore né giocatori: poca aggressività, forse dovuto al fatto che il CUS Genova, come l’HC Valchisone ha la certezza di partecipare alle finali di promozione. Poche occasioni, nel primo tempo su corner corto viene concesso un rigore ai Cussini, ma Tollini tira con poca convinzione: rigore parato. Nel secondo tempo lo stesso Tollini “si fa perdonare” spizzando in porta un buon cross di Ragucci. Nei successivi 5 minuti i giovani Biancorossi sembrano essersi svegliati, ma non concretizzano. Gol sbagliato gol subito: l’HC Liguria é bravo a segnare su corner corto. Inutili gli sforzi finali nel tentativo di portare a casa i tre punti, la partita termina con un pareggio più che giusto.

La seconda partita termina con una vittoria per 4-1 del CUS contro l’HC Benevenuta. Primo tempo molto vivace, in cui i Cussini creano molto e segnano altrettanto. Ragucci segna con un buon tiro di rovescio, Zero segna una doppietta su corner corto e Luca Zerbino beffa il portiere con uno spettacolare pallonetto. Nel secondo tempo riappaiono però i problemi accusati nella partita precedente: la squadra si abbassa troppo, lasciando molta iniziativa agli avversari. Vengono così concessi troppi corti all’HC Benevenuta che é brava a segnare su corner corto, fissando il risultato finale sul 4-1.


Da segnalare positivamente in queste due partite la presenza di due giovani alle loro prime esperienze in prima squadra: il portierino Torre (leva ’99) e il difensore Safin Khan (leva 2001).

Mister Ferrero al termine delle due partite non é particolarmente soddisfatto: «Dobbiamo utilizzare queste partite come un allenamento, ma questo non ci autorizza a giocare con un ritmo blando. Dobbiamo dare sempre il massimo, per allenarci sia mentalmente che fisicamente. Prendere partite con troppa leggerezza non fa bene alla squadra. Le prossime partite saranno molto importanti perché ci vedono affrontare l’HC Valchisone, sarà l’occasione giusta per studiarli in vista delle finali».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here