Grosso serpente ritrovato in spiaggia a Savona, liberato nei boschi

1
CONDIVIDI
Il serpente ritrovato in spiaggia a Savona
Il serpente ritrovato in spiaggia a Savona
Il serpente ritrovato in spiaggia a Savona

SAVONA. 17 MAG. Due giovani si presentano nello studio di un veterinario savonese in via Nizza con una scatola dicendo: “abbiamo trovato sulla vicina spiaggia questo rettile, lo controlli, torniamo più tardi” e se ne vanno.

Il veterinario, il dr. Rosso, vede che si tratta di un grosso serpente, lo ospita due giorni ma i giovani non si fanno più vedere, quindi chiama la Protezione Animali, che allerta uno dei suoi volontari appassionato di serpenti, Mauro Chiola, che prende in consegna l’animale.

E’ un colubro lacertino adulto, un innocuo rettile, solo con un carattere nervoso, che vive nei nostri boschi e che talvolta si spinge ai margini della città a caccia di topi; ogni anno i volontari ENPA ne recuperano uno o due negli orti di via Mignone. Si tratta di un animale protetto appartenente alla fauna selvatica, che non si può detenere e quindi, dopo un breve soggiorno presso la sede dell’ENPA, Mauro lo ha liberato in una zona idonea e disabitata sulle colline di Savona. (nella foto: il colubro lacertino adulto. Il rettile verrà liberato nelle colline sopra Savona).

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO