Grande Jazz ieri sera sul Lungomare di Rapallo

0
CONDIVIDI
Grande Jazz ieri sera sul Lungomare di Rapallo
Grande Jazz ieri sera sul Lungomare di Rapallo
Grande Jazz ieri sera sul Lungomare di Rapallo

GENOVA. 26 GIU. In una bellissina serata calda, ieri sera a Rapallo, è partita  la prima edizione di Valle Christi Jazz.Un concerto-evento quello organizzato dall’Associazione Culturale Valle Christi e da Bruno Guardamagna che hanno portato in riviera uno spettacolo d’eccezione KIND OF BILL, un tributo a Bill Evans, con tre pezzi da novanta come Dado Moroni al pianoforte, Eddie Gomez al contrabbasso e Joe La Barbera alla batteria.

La platea allestita sul Lungomare Vittorio Veneto era a tappo, tanto che molti dei presenti  si sono dovuti sistemare sul gazebo retrostante oppure rimanere in piedi, ma per un concerto così si fa questo e altro! Tutti entusuasti di ascoltare i famosi brani del grande Bill Evans a cui le mani esperte di Moroni hanno ridato la giusta emozione. E poi c’erano loro, i mostri sacri Eddie Gomez e Joe La barbera , compagni ed amici del grande pianista e  compositore che negli anni hanno dato un enorme contributo alla musica di Evand infondendo nuova linfa nelle sue idee.

Il titolo abbiamo detto che voleva essere  un tributo per Evans, un uomo introverso, timido, silenzioso, poco adatto al duro e crudele mondo del business discografico, ma allo stesso tempo uno di quegli artisti che hanno rivoluzionato (letteralmente) il panorama jazzistico degli anni 60-70, ma KIND OF BILL è anche il titolo di un brano di Joe La Barbera e descrive perfettamente l’intento del progetto creato da Gomez , La Barbare e Dado Moroni, il quale non ha mai nascosto il suo amore per la musica di Evans.

 

Eseguiti per la gioia dei presenti alcuni brani da “Kind of Blue”, uno degli album più importanti nella storia della musica, non solo jazz. Evans fu l’unico bianco a partecipare all’album oltre a Jimmy Cobb, quasi senza accorgersene si trovò al fianco di colossi come Miles Davis, John Coltrane e Julian “Cannonball” Adderley. Ed era tra loro quando Miles per la prima volta gli consegnò gli spartiti, mai visti e provati prima e si iniziò a suonare, dando sfogo al proprio estro nel modo più totale. Ne venne fuori quell’opera monumentale, intoccabile e divina che è “Kind of Blue”incisa da un gruppo che non poté più replicare con altri lavori visti i dissidi di troppe menti geniali che volevano sopraffare sulle altre.

Serata indimenticabile dunque quella regalata da Valle Christi Jazz che ricorda gli altri appuntamenti nella sede di Valle Christi che sono: il 14 luglio con Swing all Stars, 20 luglio con Rome to Paris ”On air trio” e il 29 luglio con Matia Cingalini Quartet.

FRANCESCA CAMPONERO

LASCIA UN COMMENTO