Home Gossip

Gossip – Roberto Saviano svergognato da Morgan: “Ad Amici 16 leggeva dal gobbo”

6
CONDIVIDI
Roberto Saviano durante un suo monologo ad Amici 16

GOSSIP. 9 MAG. “Questo Saviano parla col gobbo. Chissà che cavolo avrebbe detto ad Amici senza gobbo”. Così, Morgan, durante la sua ultima intervista rilasciata a Linkiesta, ha rivelato un ‘altarino’ non da poco, un segreto televisivo per molti insospettabile. Ovvero che Roberto Saviano, il pluripremiato e stimato scrittore napoletano, autore di best seller come Gomorra e ZeroZeroZero, ospite quasi fisso ad Amici 16, in realtà leggeva dal gobbo.

Alla fine di ogni puntata del serale del talent show in onda sabato su Canale 5, Roberto Saviano, invitato e fortemente voluto da Maria De Filippi, interveniva con un monologo su un tema sociale o di attualità, rivolgendosi in particolare ai giovani. Un monologo accorato, vibrante, enunciato con intensità. Un monologo che però Morgan, svelando un semplice dettaglio, ha ‘smontato’ con una battuta.

Interpellato ancora in merito ad Amici 16, dal quale era stato allontanato dopo sole 5 puntate e sostituito da Emma Marrone nel ruolo di coach della squadra bianca, Morgan ha dichiarato: “Umanamente, mi spiace molto per come è andata a finire. Le premesse erano davvero ottime tanto che, a giudicare da quanto mi era stato promesso sulla carta dal punto di vista creativo, rifirmerei al volo anche oggi. Poi però quelle condizioni non si sono verificate, non potevo saperlo prima. Tra le altre cose, avevo pure il pubblico contro in studio”.


Ed effettivamente un altro motivo per cui l’ex cantante dei Bluvertigo era stato allontanato da Amici era il suo basso gradimento da parte del pubblico. Per questo il cantautore milanese ha puntualizzato: “Va bene, sarà pur stato un pubblico di ragazzine. Ma allora perché non insultavano Saviano? Io parlavo di Endrigo, lui di Anna Achmatova. Almeno Endrigo ha scritto Per fare un albero ci vuole un fiore che chiunque ha sentito fin dall’asilo. Anna Achmatova è una poetessa che conosciamo in quattro, figurati quanto gliene potesse fregare alla ragazzine. Però quando parlava Saviano lì era cultura, quindi tutti zitti ad ascoltare. Io non facevo in tempo ad aprir bocca che subito mi fischiavano. Senza contare che questo Saviano parla col gobbo. Io dentro di me dicevo, volevo gridargli: “Levategli il gobbo! Levategli il gobbo!”. Chissà che cavolo avrebbe detto senza gobbo. Io non ho mai avuto il gobbo perché so sempre di cosa parlo. Al massimo ho la gobba, quella sì. Ma il gobbo almeno no”.

M.F.

6 COMMENTI

    • È allora da uno che vive a new York…e ogni tanto viene qua a darci lezione di vita e moralità e sponsorizzare l’immigrazione selvaggia può starsene in America….possiamo fare a meno delle sue lezioni di vita…è solo un borghese un po’ famoso…….roberto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here